Pubblicato il

Asl Roma 4: arrivano fondi e assunzioni

Asl Roma 4: arrivano fondi e assunzioni

Arrivano fondi importanti per l’Ospedale San Paolo. Il Dca regionale ha infatti stanziato € 1.600.000,00 per l’acquisto di nuove apparecchiature da destinare alla Asl Roma 4 e € 753.332,80 per nuovi lavori. Il finanziamento prevede l’acquisto di grandi apparecchiature e l’esecuzione dei lavori in adempimento antincendio. (Agg. 01/03 ore 18.53) Segue

OBIETTIVI. Gli obiettivi principali dell’intervento che si andrà ad effettuare sul nosocomio San Paolo di Civitavecchia, sono il  potenziamento dell’offerta della salute, e la messa a norma. «La direzione aziendale – spiegano dalla Asl – sta valutando le modalità di acquisto delle apparecchiature radiologiche e cardiologiche». Intanto oggi verrà inagurata la nuova sala gessi. Ennesima modernizzazione voluta dal direttore generale Quintavalle. Le buone notizie però non si limitano a questo per la sanità locale. E’ stata firmata presso la Asl Roma 4, l’assunzione a tempo indeterminato di una figura dirigenziale per le professioni sanitarie infermieristiche. Il bando pubblico di mobilità regionale era stato indetto nel settembre 2017 ed era pervenuta una richiesta di partecipazione al bando. (Agg. 01/03 ore 19.30)

L’INCARICO. «A seguito della nomina della commissione esaminatrice, il candidato, il Dott. Turci ha dimostrato di avere i requisiti richiesti per l’assunzione a tempo indeterminato – spiegano da via Terme di Traiano -. Il ruolo che andrà a ricoprire sarà quello di Direttore di Dipartimento delle Professioni Sanitarie, e gestirà l’organizzazione di tutte le professioni sanitarie. La Asl Roma 4 è da quasi un anno che vede mancare questa figura, il cui incarico era preso ad interim dalla direzione sanitaria. L’assunzione a tempo indeterminato del direttore del Dipartimento consentirà una influenza positiva sull’organizzazione e coordinamento delle attività sanitarie. In questi giorni il Dott. Turci ha preso visione del regolamento del DAPS e intente concentrare la sua funzione sulla valorizzazione delle professioni sanitarie e sociali e assicurare la qualità delle prestazioni professionali. Particolare attenzione verrà data alll’umanizzazione dei rapporti tra professionisti e utenti, cittadini e pazienti, alla qualità, alla ricerca, all’innovazione, alla comunicazione e alla appropriatezza». (Agg. 01/03 ore 20)

ULTIME NEWS