Pubblicato il

Aurhelio: ''Elezioni, sono spariti tutti''

Aurhelio: ''Elezioni, sono spariti tutti''

L’associazione culturale di Santa Marinella presenta un’analisi della situazione in fase pre elettorale

SANTA MARINELLA – Il Centro Studi Aurhelio, l’associazione culturale che si propone come soggetto politico in servizio permanente effettivo a Santa Marinella il diritto di critica, si chiede come, ad ogni scadenza elettorale, un fenomeno che contraddistingue nella stragrande maggioranza, è la pessima abitudine della classe politico-amministrativa a scomparire nel periodo che precede le elezioni. “Quasi a dover evocare uno speciale di Chi l’ha visto? – dicono in una nota i dirigenti dell’associazione – il fenomeno attraversa il centro, la destra e la sinistra. Un aspetto però, certamente più significativo di altri, è quello dei consiglieri, degli assessori e dei delegati della maggioranza che sosteneva il Sindaco Bacheca”. (agg. 02/03 ore 11.06) segue

 BACHECA SCHIERATO CON PIROZZI. “Quest’ultimo, schierato con Pirozzi, la cui partenza solitaria ha di fatto pregiudicato qualsiasi velleità di conquista della Regione da parte del centrodestra, si ritrova, salvo alcune eccezioni, praticamente da solo. Gli altri, probabilmente sparpagliati nelle varie cordate sotto coperta, hanno in vista la scadenza delle votazioni, come se fossero dei mercanti al momento di pesare la mercanzia. I centristi stanno lì, da venticinque anni, non fanno una piega, tanto lo sanno che basta scegliere il carro migliore, tre giorni prima della presentazione delle liste al Comune. Non è un caso che tutti i discorsi relativi alle possibili alleanze, in vista del voto comunale, siano stati rimandati al 6 marzo. Per due motivi, per quelli che non hanno previsto di farsi pesare con un candidato regionale e presentarsi al tavolo delle trattative partendo dalla dote portata in consiglio comunale nel 2015, e quelli più radicati che hanno acquisito potere in questi cinque anni, sbattendo sul tavolo i voti raccolti per i candidati regionali”.  (agg. 02/03 ore 11.45)

“MOVIMENTO FUORI DALLA MAGGIORANZA”. “Interessante – prosegue il centro studi Aurhelio – sarà vedere quale scelta garantirà le migliori basi di partenza. Al di fuori della maggioranza però, c’è un gran movimento. Oltre ai neo vergini che hanno banchettato con il centro destra negli ultimi 10 anni e che sei mesi prima della scadenza naturale della consiliatura hanno virilmente preso le distanze da essa, sono riemersi vecchi tromboni e i soliti principianti allo sbaraglio. I primi, quando suonano la campanella, si ritrovano la truppa allineata, i secondi, verranno sacrificati sull’altare delle illusioni elettorali e nella migliore delle ipotesi si rivedranno tra cinque anni o riprenderanno gli hobby coltivati”. “Ancora non ci è dato scorgere all’orizzonte possibili scenari – concludono i dirigenti – come sempre però confidiamo nella ineffabile volontà divina. Riguardo a coloro che si improvvisano politici o vanno mendicando e promettendo serie infinite di possibilità in caso di elezione, stendiamo un velo pietoso”. (Agg. 02/03 ore 12.30)

ULTIME NEWS