Pubblicato il

Ladispoli, la Capitaneria fa controlli ma non avvisa la cittadinanza

Ladispoli, la Capitaneria fa controlli ma non avvisa la cittadinanza

E’ allarme per il depuratore di Ladispoli che avrebbe versato in mare acque con parametri difformi

LADISPOLI – Non sono solo i depuratori di Cerveteri a destare preoccupazione sul litorale. Anche il depuratore di Ladispoli avrebbe versato in mare acque con parametri difformi e con carica batterica ben al di sopra del consentito. (agg. 04/03 ore 9.43) Segue

IGNOTI I RISULTATI DELLE ANALISI. E’ quanto emerge ed è tutt’ora tenuto nascosto dalla Capitaneria di Porto che al momento preferisce non rendere note informazioni circa le analisi svolte. Un fatto grave considerando che queste sarebbero state svolte già da diversi giorni ed i cittadini di Ladispoli sarebbero ancora del tutto ignari dei rischi dovuti alla balneazione nelle zone prossime allo scarico del depuratore, soprattutto per coloro che fanno immersioni. La questione al momento sarebbe tenuta sotto stretto riserbo tra il comune di Ladispoli e la Capitaneria, mentre risulta che sarebbero stati emessi dei verbali nei confronti dell’ente. (Agg. 04/03 ore 10.20)

SCARICHI ABUSIVI E DEPURATORI. Il tema depuratori e scarichi abusivi torna alla cronaca in maniera pressoché costante. Nelle scorse settimane ha tenuto banco la situazione del depuratore a Campo di Mare dopo la questione dell’assenza del depuratore di Ceri.

Per anni il tema sarebbe stato sottovalutato sia dagli enti locali, ma soprattutto dagli organi preposti al controllo. Ad oggi alcune zone del litorale risultano sprovviste di depuratore. Solo di recente si è messo mano alla questione cercando di rattoppare con eclatanti operazioni su fatti arcinoti. (Agg. 04/03 ore 11)

ULTIME NEWS