Pubblicato il

Carabinieri arrestano uomo violento che tenta di estorcere denaro alla famiglia

ROMA – Nonostante fosse già stato denunciato, era arrivato a mettere “sotto scacco”, mediante violenze e minacce, le donne della sua famiglia – l’anziana madre, la sorella e la nipotina di 11 anni – pur di reperire il denaro che pretendeva assiduamente per comprarsi la droga. A mettere fine alle sue angherie ci hanno pensato i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Casilina che hanno arrestato un 41enne romano, senza occupazione e con precedenti, con le accuse di maltrattamenti in famiglia, estorsione e danneggiamento. Già denunciato dalla madre per le reiterate violenze e richieste di soldi, l’uomo, non soddisfatto, ieri sera, è tornato a casa, in viale Palmiro Togliatti, dove vive con le parenti e ha preteso una somma di denaro. Al rifiuto della madre e della sorella, il 41enne ha ato in escandescenze, distruggendo con calci e pugni parte del mobilio e suppellettili dell’appartamento.

 

LA MADRE, LA SORELLA E LA NIPOTE DI 11 ANNI COSTRETTE A CHIUDERSI IN BAGNO PER SFUGGIRE ALLA SUA FURIA

Poi ha sfogato la sua rabbia sulle donne e sulla nipotina, scagliandosi contro con un coltello. Le vittime hanno fatto in tempo a raggiungere il bagno di casa e a chiudersi dentro, da dove hanno richiesto aiuto ai Carabinieri.
Intervenuti immediatamente sul posto, i Carabinieri hanno bloccato l’uomo, recuperando il coltello da cucina che brandiva e un secondo coltello a serramanico che aveva in tasca, riportando la calma e soccorrendo le donne ancora chiuse nel bagno. (Agg. 07/03 ore 19,30) 

 

L’UOMO È STATO ASSOCIATO AL CARCERE DI REGINA COELI

Ricostruito quanto accaduto, alla luce della denuncia già presentata a suo carico e dei precedenti analoghi, i Carabinieri hanno ammanettato l’uomo e lo hanno portato direttamente in carcere a Regina Coeli, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. (Agg. 07/03 ore 19,41)

ULTIME NEWS