Pubblicato il

D'Ottavio: ''Cozzolino ha perso migliaia di consensi"

D'Ottavio: ''Cozzolino ha perso migliaia di consensi"

Roberto D’Ottavio forte delle 3300 preferenze prese all’ultima elezione al consiglio regionale e dei quasi 1000 voti nella sola Civitavecchia (uno dei dati più alti mai preso da un candidato di un partito di centrodestra alla regionali) torna ad attaccare la maggioranza pentastellata commentando il voto del 4 marzo.

“Il consenso al M5s si riduce – spiega D’Ottavio -, soprattutto a livello locale, eppure il sindaco Antonio Cozzolino, peggior piaga del suo Movimento e per la città, ha ancora ha il coraggio di parlare dopo che ha ridotto Civitavecchia in uno stato indecoroso”.

Il coordinatore locale di Forza Italia sciolina una serie di dati negativi della città come “vedi Enel, capitolo trasparenza, Forno crematorio, comune aperto a pochissimi invece che a tutti, di acqua e di servizi pubblici, o di risanamento delle partecipate, disoccupazione. Ancora, meglio non guardare al porto, ed anche in Enel dove ormai non lavorano quasi più le aziende di Civitavecchia, né guardare ai quartieri con buche e marciapiedi disastrati. Meglio ignorare il decoro urbano, meglio tacere di immigrazione con la giunta di nuovo inginocchiata davanti a Minniti nonostante le proteste di Forza Italia e di tutto il centrodestra che finora hanno sventato l’invasione. Meglio dimenticare il Fondo immobiliare con fantastici alberghi affacciati sul carcere e con sotto (liquami) e sopra (fumo delle navi) tutto l’inquinamento possibile”.

D’Ottavio si dice quindi non sorpreso del “fallimento dei numeri: deve aver  avuto problemi da bambino con la matematica, ed è pure ingegnere. Dice che ha vinto e che si candida perché ha fatto un bel risultato: 32,93% alle politiche, 24,54% alle regionali; per cui 8,5 punti in meno, che politicamente si allargheranno nella forbice comunale”.

ULTIME NEWS