Pubblicato il

Truffa e peculato: denunciato medico dell'ospedale di Tarquinia

Truffa e peculato: denunciato medico dell'ospedale di Tarquinia

Nella rete dei Carabinieri un dottore di 38 anni. Secondo l'accusa rubava medicinali e strumenti del nosocomio. Il professionista teneva nel suo studio privato sostanze psicotrope di esclusivo utilizzo ospedaliero

TARQUINIA – Medicinali ed attrezzi di esclusivo utilizzo dell’ospedale, rinvenuti nel suo studio privato, peraltro risultato abusivo. Un medico di Tarquinia è stato denunciato dai Carabinieri del luogotenente Stefano Girelli al temine di un’indagine durata quasi un anno.

I militari della locale stazione sono intervenuti ieri sera, insieme ai colleghi del Nas di Viterbo, al termine di approfondimenti investigativi durati diversi mesi, effettuando un controllo ispettivo e di polizia giudiziaria nei confronti del dottore in servizio presso l’ ospedale civile di Tarquinia.  (agg. 09/03 ore 11.18) segue

TROVATI I MEDICINALI RUBATI. Come già gli elementi indiziari lasciavano presagire, i militari hanno trovato presso l’ abitazione del medico, all’ interno del suo studio-ambulatorio privato e nella sua auto, copiosi medicinali sottratti nel tempo all’ ospedale di Tarquinia, dove lo stesso era in servizio, oltre che numerosi attrezzi di chirurgia ritrenuti rubati all’ospedale.

Da ulteriori approfondimenti investigativi, i carabinieri hanno appurato che l’ ambulatorio dove lo stesso esercitava era totalmente abusivo, poiché, sostiene l’accusa,  “mai autorizzato dalla Asl competente”. (agg. 09/03 ore 12)

I PROVVEDIMENTI. Al momento dell’ispezione dei carabinieri, lo stesso medico, che risultava formalmente in permesso per malattia dall’ ospedale, è stato sorpreso all’interno del suo studio  mentre prestava una visita ad un paziente, che, evidentemente, essendo in malattia, non poteva effettuare.

Il materiale rinvenuto è stato sequestrato ed il medico immediatamente denunciato alla Procura della Repubblica di Civitavecchia (agg. 09/03 ore 12.30)

ULTIME NEWS