Pubblicato il

Crolla il solaio: 86enne perde la vita

Crolla il solaio: 86enne perde la vita

Ieri mattina la donna è stata seppellita dalle macerie, è stato il figlio ad accorgersi dell’accaduto. Sul posto i Vigili del fuoco e i Carabinieri: sequestrato lo stabile, la salma è a disposizione dell’Autorità giudiziaria VIDEO

CIVITAVECCHIA – Neppure avrà fatto in tempo ad affacciarsi alla finestra la 89enne civitavecchiese, giusto il tempo di aprirla e il solaio della sua camera da letto è venuto giù, seppellendola e lasciandola senza vita.

Ieri la tragedia in un’abitazione di via Aurelia Sud: O.D.D. si è alzata come tutte le mattine per dedicarsi alle faccende di casa, ha afferrato una scopa e ha iniziato a pulire. Il suo lavoro si è fermato in camera da letto, neppure ha appoggiato la scopa per aprire la finestra, per eseguire quella banale operazione, come ogni giorno, fatta meccanicamente. (Agg. 11/03 ore 9) segue

L’ALLARME. Travi e calcinacci sono caduti di colpo, probabilmente la donna neppure ha avuto il tempo di rendersi conto del pericolo, di cercare una soluzione, di mettersi al riparo. Così intorno alle 10 l’ha trovata il figlio, sotto le macerie, con la scopa tra le mani.

È stato lui a dare l’allarme e sul posto in pochi minuti sono arrivati i Carabinieri, i mezzi di soccorso e i Vigili del fuoco.

La casa di circa 150 metri quadri nella quale ha vissuto sicuramente momenti felici, per O.D.D. in un secondo è diventata la sua tomba: i Vigili del fuoco della caserma Bonifazi hanno dovuto lavorare parecchio per mettere in sicurezza l’area e procedere poi al recupero del corpo.

Una tragedia inimmaginabile: nessuno scricchiolio, nessuna crepa sospetta, nessun segno in grado di indurre qualcuno a prevedere una tragedia di tali dimensioni. I pezzi di cemento sono caduti tutti insieme, rompendo i vetri della finestra che dà su via Olimpia e travolgendo la donna di 89 anni, che potrebbe essere morta sul colpo. (agg. 11/03 ore 9.30)

L’INDAGINE. La questione è stata seguita con grande attenzione dal pm Alessandra D’Amore che ha coordinato ogni attività connessa all’intervento in via Aurelia Sud, dalla messa in sicurezza dei luoghi affidata ai Vigili del fuoco alla successiva inchiesta giudiziaria avviata dai Carabinieri. Spetterà ora ai militari dell’Arma, col supporto di tecnici esperti, stabilire le cause che hanno determinato il crollo del solaio in un’abitazione indipendente composta da un solo piano. L’abitazione è stata posto sotto sequestro e la salma è stata messa a disposizione dell’Autorità giudiziaria per l’esame autoptico. Nei prossimi giorni la magistratura con molta probabilità affiderà a un consulente l’incarico di periziare lo stabile al fine di stabilire le cause che hanno portato al cedimento del solaio.

La notizia della tragica morte dell’anziana donna in poche ore ha fatto il giro della città, destando commozione tra quanti l’hanno conosciuta. (agg. 11/03 ore 10)

ULTIME NEWS