Pubblicato il

Tempo fino al 15 maggio per chiedere la definizione agevolata delle ingiunzioni fiscali

Lo rende noto il vicesindaco Giuseppe Zito

Lo rende noto il vicesindaco Giuseppe Zito

CERVETERI – Il 15 maggio è il termine ultimo per chiedere la definizione agevolata delle ingiunzioni fiscali. 
Lo rende noto Giuseppe Zito, vicesindaco e assessore alla pianificazione economica che a seguito della delibera del Consiglio comunale n.1 del 1 febbraio 2018, con la quale si approva il regolamento per la definizione agevolata delle ingiunzioni fiscali notificate dal 1 gennaio 2000 al 16 ottobre 2017, è possibile definire tali ingiunzioni tramite adesione alla definizione agevolata, con esclusione delle sanzioni e pagamento rateizzato nel numero massimo di cinque rate. (agg. 12/03 ore 19.35) segue

LE INGIUNZIONI. Le ingiunzioni hanno le seguenti scadenze: Rata unica il 31 luglio 2018, il pagamento, invece, dilazionato prevede al massimo cinque rate la prima con scadenza il 31 luglio 2018, la seconda rata il 30 settembre 2018; la terza rata il 31 ottobre 2018; quarta rata il 30 novembre 2018; la quinta rata il 28 febbraio 2019. 
Qualora si intenda aderire alla definizione agevolata, gli interessati dovranno presentare domanda di «adesione alla definizione agevolata» maggio 2018, utilizzando entro il 15, appunto,  il modello presente sul sito internet www.comune.cerveteri.rm.it e disponibile presso l’ufficio tributi. (agg. 12/03 ore 20)

LA RATEIZZAZIONE. Nel caso in cui le condizioni reddituali dell’interessato non consentissero di aderire alla definizione agevolata, vi è la possibilità di richiedere piani di dilazione fino a 48 rate, per importi superiori a 500 euro, elevabili a 60 rate per importi superiori a  51.645 euro.
Maggiori informazioni, presso l’Ufficio Tributi sito al Parco della Legnara. (Agg. 12/03 ore 20.30)

ULTIME NEWS