Pubblicato il

Differenziata, Tarquinia verso un nuovo piano

Differenziata, Tarquinia verso un nuovo piano

Allo studio della giunta Mencarini un progetto più efficace rispetto a quello ereditato dalla vecchia amministrazione Obiettivo: incentivare il cittadino ad essere più virtuoso

TARQUINIA – Via libera al piano finanziario relativo all’anno 2018 per la raccolta differenziata.  La maggioranza di centrodestra del sindaco di Tarquinia Pietro Mencarini ha approvato lunedì in consiglio il piano, argomentando ampiamente, all’opposizione e ai presenti, sulle scelte che si appresta ad adottare. «Credo sia opportuno rassicurare la cittadinanza riguardo ad alcuni aumenti che sono da considerarsi in un piano di previsione finanziaria. Nell’anno precedente, per esempio, – spiega il sindaco Pietro Mencarini – sono stati risparmiati 18mila euro che saranno rinvestiti nel servizio per l’anno 2018. Purtroppo – aggiunge il primo cittadino – il piano che abbiamo ereditato dalla vecchia amministrazione presentava alcune lacune e criticità, tanto che si è deciso di ritirarlo e di studiarne un altro che preveda soluzioni economiche meno esose, introducendo la tariffa puntuale e incentivando il cittadino ad essere sempre più virtuoso nell’opera di differenziamento dell’immondizia per averne un riscontro economico, anche con l’introduzione del controllo di guardie ambientali e di campagne di sensibilizzazione». Sull’incremento previsto si parla del 2,1%. «Si deve tener conto – spiega Mencarini – dell’aumento dell’indice Istat, che nel 2018 sarà dello 0,09% mentre nell’anno 2017 era dello 0,00%; dell’aumento del conferimento in discarica, passando da 110 a 130 euro a tonnellata, per i rifiuti compostati e, purtroppo a conferimenti eccezionali dovuti allo smaltimento di amianto abbandonato». «Pur mantenendo inalterato il piano della ripartizione delle tariffe – conclude Pietro Mencarini – l’aumento è consequenziale a queste varianti».

ULTIME NEWS