Pubblicato il

Differenziata, parte la sperimentazione

TARIFFA PUNTUALE SUI RIFIUTI.  Da martedì 3 aprile a Manziana si entra nel vivo della seconda fase operativa

TARIFFA PUNTUALE SUI RIFIUTI.  Da martedì 3 aprile a Manziana si entra nel vivo della seconda fase operativa

MANZIANA – Da martedì 3 aprile a Manziana partirà la sperimentazione utile all’avvio della tariffa puntuale dei rifiuti. Si entra così nel vivo della seconda fase operativa di questo processo che porterà per la prima volta a Manziana all’introduzione di elementi che andranno a premiare chi differenzia meglio e produce meno rifiuti indifferenziati.
«Ringrazio i circa 2mila cittadini che hanno accettato di partecipare alla sperimentazione inserendo il tag nel mastello dell’indifferenziato – dichiara il sindaco Bruno Bruni – e in questi mesi di monitoraggio la loro collaborazione sarà preziosa per ottenere dati utili a redigere un regolamento che sia più funzionale e coerente possibile con la realtà manzianese».(agg. 21/03 ore 12.05) Segue

LA SPERIMENTAZIONE. La sperimentazione durerà 6 mesi terminando il 30 settembre 2018, ultima data utile anche per l’inserimento dei tag da parte di tutti gli altri cittadini che fin qui non hanno provveduto a farlo. A questo proposito si ricorda che lo sportello rifiuti tornerà ad essere aperto nell’orario tradizionale e quindi il martedì e il giovedì dalle 15 alle 17 e il sabato dalle 10 alle 13. Dal Comune manzianese precisano che il calendario della raccolta porta a porta non subirà alcuna modifica, mentre diverse saranno le modalità di conferimento: in questa prima fase di avvio e in maniera sperimentale, è previsto un ritiro al mese per ogni persona facente parte del nucleo familiare collegato all’utenza (per esempio: un nucleo familiare di una persona avrà a disposizione 6 ritiri a semestre, uno di tre persone invece 18 ritiri e così via); il conferimento del rifiuto indifferenziato andrà fatto esclusivamente con il mastello grigio pieno e nel giorno indicato nel calendario di raccolta. Una volta terminata questa fase, i dati raccolti verranno analizzati così da essere poi utilizzati per la redazione del nuovo regolamento e della nuova tariffa, prevista dalla normativa come naturale prosecuzione del percorso iniziato con la raccolta differenziata porta a porta. Sia il regolamento che la nuova tariffazione, come da normativa, saranno ovviamente sottoposti all’attenzione del consiglio comunale per la loro approvazione. Va specificato che per l’intera annualità 2018, ai fini del calcolo della Tari sarà in vigore per tutti i cittadini (quindi anche per chi parteciperà alla sperimentazione) l’attuale regolamento e le attuali tariffe approvate in consiglio comunale. Per quanto riguarda, invece, le attività commerciali e i condomini verranno date successivamente delle indicazioni specifiche.(Agg. 21/03 ore 13)

L’INVITO. «Invito tutti i cittadini che parteciperanno alla sperimentazione a segnalare, attraverso tutti i canali di comunicazione messi a disposizione dal Comune, eventuali criticità e problematiche – conclude il primo cittadino – poiché solo grazie ai suggerimenti e all’esperienza pratica sarà possibile portare a termine questo importante processo innovativo in maniera efficace».(agg. 21/03 ore 13.30)

ULTIME NEWS