Pubblicato il

Esposto in Procura sul giallo dei dischetti in spiaggia

Esposto in Procura sul giallo dei dischetti in spiaggia

Presentato dal  Codacons in diverse Procure

 TARQUINIA – Il mistero dei dischetti di plastica che stanno invadendo le coste tirreniche finisce all’attenzione della magistratura. Il Codacons ha presentato un esposto alle Procure della Repubblica di Latina, Roma e Civitavecchia chiedendo di aprire indagini urgenti sul territorio alla luce del reato di disastro ambientale. (agg. 19/03 ore 22.02) segue

“LA PROCURA PROCEDA CONTRO IGNOTI”. «E’ necessario accertare le responsabilità che si celano dietro alla vicenda, avviando le dovute indagini per i reati ambientali previsti dal nostro ordinamento – spiega il presidente Carlo Rienzi – In particolare chiediamo alla Procura di procedere al momento contro ignoti per la fattispecie di disastro ambientale, in relazione agli enormi danni subiti dalla flora, dalla fauna e dal paesaggio delle coste del Lazio, da Gaeta a Tarquinia, invase dei dischetti di plastica». (Agg. 19/03 ore 22.30)

“SI DISPONGA L’ARRESTO DEI RESPONSABILI”. «Una volta individuati i responsabili, verso costoro dovrà essere disposta la misura dell’arresto in carcere considerata la gravità della situazione su numerose spiagge». (Agg. 19/03 ore 22.56)

ULTIME NEWS