Pubblicato il

Marconi, ancora buche

Marconi, ancora buche

Asfalto disastrato in via delle Mortelle, incrocio con via Corradetti, proprio vicino all’entrata dell’istituto superiore cittadino dove centinaia di ragazzi circolano in scooter ogni giorno. Che si chiamino voragini o ammaloramenti del manto stradale restano comunque un pericolo

CIVITAVECCHIA – Ancora buche, questa volta davanti l’istituto Marconi. Precisamente sono situate su via delle Mortelle, all’incrocio con via Corradetti. Come si può vedere dalle foto l’asfalto è completamente devastato in più punti, intorno ai tombini, creando delle vere e proprie buche, fosse, voragini o ammaloramenti del manto stradale come specifica l’assessore ai Lavori pubblici Alessandro Ceccarelli. Sta di fatto che la situazione non è più sostenibile e lo dimostrano le molte segnalazioni inviate dai cittadini, non c’è una zona della città in cui le strade siano tranquillamente percorribili. (Agg. 20/03 ore 9) segue

STRADA FREQUENTATA DA NUMEROSI STUDENTI IN MOTORINO. Va sottolineato che l’istituto Marconi, uno dei più frequentati in città, ha centinaia di studenti muniti di scooter e che percorrono quella strada ogni giorni per entrare a scuola. Certo, nessuno poteva prevedere l’ondata di gelo con tanto di nevicata storica a Civitavecchia, né nessuno mette in dubbio il fatto che le strade cittadine non siano mai state perfette ma viene da chiedersi quanto possa continuare a reggere la strategia del puntare il dito contro chi c’era prima o il continuo tentativo di scaricare le responsabilità. Dovere di chi amministra una città è, appunto, amministrarla. Che si tratti di far quadrare il bilancio o di normale manutenzione stradale, anche soltanto per l’incolumità dei cittadini che le percorrono su bici, scooter, moto e mezzi vari. (Agg. 20/03 ore 9.30)

L’INVITO ALLA PAZIENZA DELL’ASSESSORE. Ceccarelli invita alla pazienza con una franchezza rara ma che non cambia la situazione. Le strade sono ridotte ad un colabrodo e l’acqua, per motivi vari, fatica ad arrivare. Ieri poi c’è stato il tanto atteso consiglio comunale per l’approvazione del bilancio. Un passo importante perché avrebbe permesso di dare il via all’iter per l’affidamento del mega progetto di manutenzione delle strade di 2 milioni. Purtroppo però mancava il numero legale. Il Sindaco punta il dito contro l’opposizione con tanto di “La città ne prenderà atto”. Si scarica la responsabilità ancora una volta e il risultato è che le strade sono un pericolo per gli stessi cittadini.   (Agg. 20/03 ore 10)

ULTIME NEWS