Pubblicato il

Buche, a San Liborio la situazione non cambia

Buche, a San Liborio la situazione non cambia

Tra illuminazione assente e manto stradale devastato: vita quotidiana in periferia. Grosse voragini o ‘‘ammaloramenti’’ davanti allo Sport Gardene ma proseguendo verso la zona alta lo stato delle strade non è migliore anzi, manca anche la luce

CIVITAVECCHIA – Ancora buche, questa volta torniamo a San Liborio. Nella foto è possibile vedere lo stato del manto strada davanti al centro sportivo Sport Garden su via Nuova di San Liborio. Salendo c’è un tratto che prende tutta la strada completamente dissestato mentre in una delle corsie, praticamente al centro, c’è una grossa buca. Continuando a percorrere via Nuova di San Liborio la situazione non migliora.

L’asfalto è  a dir poco devastato con buche, voragini e ammaloramenti vari. Un quartiere abbandonato a sé stesso  perché, ad esempio, nel tratto che va dall’incrocio dopo lo Sport Garden fino alla rotonda manca anche l’illuminazione stradale e di notte diventa difficoltoso schivare le grosse buche con macchine che seguono percorsi a zig zag nel tentativo. Negli ultimi anni nella zona sono sorti molti nuovi palazzi. San Liborio è uno dei quartieri più popolosi della città ma, nonostante questo, continua a sembrare abbandonato all’incuria e al degrado. Basta pensare ai mucchi di sfalci rimasti sui marciapiedi per mesi quest’estate. Intanto l’assessore ai Lavori pubblici Alessandro Ceccarelli aggiorna sui prossimi lavori e spiega come il personale del Comune abbia «riversato 1.020 sacchetti da 25 kg ciascuno nelle buche più pericolose. Stanno arrivando – assicura – altri 540 sacchetti con cui faranno il possibile (ne vanno via anche 120 al giorno) e poi continueremo in qualche modo per i prossimi 15 giorni». Asfalto a freddo e toni paternali sembrano essere la cura fino all’approvazione di lavori più sostanziosi. Insomma si attende il bilancio, altro tasto dolente perché nei giorni scorsi è saltato proprio il consiglio comunale per l’approvazione del bilancio preventivo del 2018 in cui era prevista l’importante spesa di circa 2 milioni di euro per i lavori sulle strade cittadine.

La causa? Mancavano due consiglieri grillini. Uno per motivi di salute e uno per un, parole sue, imprevisto. L’opposizione ha deciso di sedersi tra i banchi. Nelle ore successive dalla maggioranza si è puntato il dito e si è addossata la colpa proprio all’opposizione ma, viene da chiedersi, dopo anni di incuria e assenza di manutenzioni è veramente colpa della decisione presa dall’opposizione, che tra l’altro ha operato nel suo ruolo, quando era stato proprio lo stesso assessore Ceccarelli, che ora fa dell’ironia, a parlare di mesi – non prima di ottobre – per far partire eventuali lavori? Resta il fatto che, per quanto si possa ironizzare o puntare il dito, lo stato delle strade cittadine è visibile da chiunque si muova per Civitavecchia quotidianamente.

ULTIME NEWS