Pubblicato il

''Una cornice di totale abbandono''

''Una cornice di totale abbandono''

Grido di allarme dell’ex consigliere Angelo Grimaldi che ha scritto una lettera  al commissario prefettizio «Nel ponte di Pasqua si rischia un riscontro negativo da parte dei turisti»

SANTA MARINELLA – L’ex consigliere di maggioranza Angelo Grimaldi ha inviato una lettera al commissario prefettizio in cui chiede un intervento forte nei confronti del castello di Santa Severa che versa in una situazione di totale abbandono. «Come ben saprà – scrive Grimaldi nella missiva – il nostro Comune è da sempre molto apprezzato sotto il profilo turistico, il titolo di Perla del Tirreno non è di certo casuale. Anche quest’anno, in occasione della Pasqua e dei primi caldi, saranno molti i visitatori che cominceranno ad affacciarsi alle nostre cittadine e tra questi ci sarà di certo chi valuterà se varrà la pena o meno di villeggiare nel corso dei prossimi mesi». (Agg. 21/03 ore 12.18) segue

SANTA SEVERA, FRAZIONE NEL DEGRADO. «Considerato lo stato in cui attualmente versano Santa Marinella e Santa Severa, rischiamo di fatto un riscontro negativo a titolo esemplificativo, sarebbe di certo un controsenso se trovassero una struttura di grande rilievo, quale il castello di Santa Severa, sempre a pieno regime tra spettacoli e mostre, immerso in una cornice di totale abbandono fra l’incuria del verde pubblico ed il lungomare celato dalla sabbia trasportata dalle recenti libecciate, connubio che da il senso di una città desolata e non vissuta dalla comunità. Si stima che, abitualmente, tra le due località marittime,  dei consueti ventimila abitanti già desiderosi di maggior decoro, si sfiori la soglia dei sessantamila durante il picco della stagione estiva, un aumento considerevole così come l’indotto che ne consegue per l’intera cittadinanza». (agg. 21/03 ore 13)

LA RICHIESTA DI SOPRALLUOGO. «Sarebbe pertanto opportuno da parte sua – conclude Grimaldi – effettuare, con i tecnici preposti, un accurato sopralluogo al fine di prendere personalmente visione di quanto le sto comunicando. Non mi resta che augurarle un buon lavoro, sicuro che adotterà le contromisure necessarie per porre rimedio al tangibile risultato della scellerata amministrazione degli ultimi quattro ann».(agg. 21/03 ore 13.30)
Gi.Ba.

ULTIME NEWS