Pubblicato il

Agraria Tarquinia, Guarisco lascia l’assessorato. Incarico per Stella

Agraria Tarquinia, Guarisco lascia l’assessorato. Incarico per Stella

 Lettera del gruppo Idea Sviluppo al presidente dell’ente Sergio Borzacchi Le dimissioni dovrebbero avvenire in queste ore. A seguire si attende la nuova nomina

TARQUINIA – Lettera dei consiglieri dell’Università Agraria di Tarquinia, del gruppo ‘’Idea Sviluppo’’ – Maurizio  Leoncelli, Roberto Massi, Valentina Eusepi, Alessandro Sacripanti e Marcello Maneschi -, per annunciare le dimissioni da assessore di Marco Guarisco, deciso a mantenere la carica di consigliere e di rinunciare pertanto alle deleghe. I consiglieri, di fronte a tale circostanza, propongono il nome di Sergio Stella, quale figura adatta a ricoprire i dicasteri affidate a Guarisco nei mesi scorsi dal presidente Sergio Borzacchi.
Proprio al numero uno del palazzo di via Garibaldi è indirizzata la missiva dei consiglieri aderenti al gruppo che fa parte della coalizione di centrodestra vincitrice delle recenti elezioni amministrative dell’ente. La nota è scaturita a seguito dell’incontro avvenuto lo scorso 16 marzo proprio per affrontare la questione relativa  alla scelta di  Marco  Guarisco che in un primo momento aveva assicurato le dimissioni da consigliere per operare come assessore, così come stabilito in fase post elettorale.
“Marco Guarisco  – spiegano i consiglieri – ha  espresso  la  volontà  e garantito  verbalmente  dinanzi  a  tutti, che  in settimana provvederà a inoltrare una lettera  ufficiale  di  dimissioni come  “assessore”.  Pertanto,  in  base  all’accoglimento  della  lettera,  il  presidente  dovrà   dare  esito  di  risposta al  consigliere   Guarisco  e  di  conseguenza   al   gruppo  ‘’Idea  Sviluppo’’, che in  base  a ciò, comunica  e  affida il  nuovo  incarico  di assessore a Sergio  Stella”.“Come  asserito  dal  soggetto indicato – concludono i consiglieri – aspetteremo le  dimissioni  da  assessore. Inutile dire che, qualora ci fosse una  mancata  accettazione  di  quanto “normalmente dovuto”, si  potrebbero  creare  inutili  e  ulteriori  squilibri, non  solo interni  al  gruppo  ma  con  l’ ente  stesso dell’Università Agraria, cosa  poco gradevole dinanzi alla nostra cittadinanza elettrice.  Certi  di  una  positiva  risoluzione,  si  auspica  di  chiudere  in  modo celere questo anomalo epilogo, al  fine  di  iniziare  a  lavorare  “tutti”  serenamente”.Per Guarisco la delega scelta dal presidente era stata quella della ‘’Programmazione e progettazione’’. Un ambito molto ampio ed importante che si basava proprio sulla competenza tecnica e professionale dello stesso Guarisco. «Seguirà tante tematiche e progetti – aveva detto il presidente – in primis il progetto legato al fiume Marta, circa l’invaso da realizzare ecc». ora si tratta di capire se ci saranno cambiamenti.
 

ULTIME NEWS