Pubblicato il

Consiglio, seduta calda in vista del bilancio

Consiglio, seduta calda in vista del bilancio

Si torna tra i banchi della Calamatta con l’approvazione dei vari atti propedeutici per l’approvazione di un atto che non convince la minoranza. Tiene banco l’argomento Csp con il dato sugli straordinari che solo nei primi mesi del 2018 supera i 100mila euro

CIVITAVECCHIA – L’amministrazione prepara il terreno per l’approvazione del bilancio di previsione nel 2018. Seduta fiume del consiglio comunale ieri presso l’aula Calamatta. Nel corso dei lavori sono stati approvati tutti gli atti dell’allegato C, propedeutici all’approvazione del bilancio. Inoltre è stata approvata all’unanimità la modifica del regolamento per l’occupazione di spazi e aree pubbliche, proposta dal consigliere di maggioranza Fabrizia Trapanesi.(Agg. 26/03 ore 21) segue

LA MODIFICA. La modifica prevede l’esenzione dal pagamento per le rampe, gli scivoli, i pianerottoli posti fuori dagli esercizi pubblici e funzionali all’accessibilità dei locali pubblici. L’assessore al Bilancio Florinda Tuoro ha spiegato che per quanto riguarda la Tari l’abbassamento si tradurrà in un risparmio di circa 9 euro per una famiglia media di 4 componenti con un’abitazione di 80 metri quadri. Troppo poco per l’opposizione. Ma a tenere banco è nuovamente la Csp. Il consigliere del Pd Marco Piendibene ha parlato dell’assenteismo che «supera – ha detto – il 30%». Un dato che, secondo il consigliere, va ad influire sugli straordinari. Il dato preoccupante è quello fornito dal sindaco Cozzolino che ha parlato di circa 100mila euro per i primi mesi del 2018. Cifre che non convincono l’opposizione a fronte della richiesta di un sacrificio da parte dei dipendenti.  (Agg. 26/03 ore 21.30)

PROPOSTA ACCOLTA DALLA MAGGIORANZA. La proposta di Piendibene di cercare soluzioni condivise per risolvere il problema dell’assenteismo e degli straordinari è stata accolta dalla maggioranza.  Il consigliere Scilipoti ha sottolineato come non sia stata ancora attivata la raccolta differenziata e che le tasse vengano pagate a fronte di un servizio carente. Floccari ha replicato parlando di una città «infinitamente più pulita di prima». Di Gennaro (Pd): «Viviamo in due città diverse allora». Ma Cozzolino ha promesso: «La differenziata si farà entro pochi mesi». (agg. 26/03 ore 22)

DURO IL CONSIGLIERE GRASSO. Più duro il capogruppo de La Svolta Massimiliano Grasso: «L’uso eccessivo dello straordinario ha di fatto sterilizzato la giornata di solidarietà richiesta ai lavoratori». Grasso ha sottolineato come l’aumento della parte fissa del compenso di De Leva e la decisione di assumere un cda stridano con la richiesta di sacrificio ai lavoratori. Poco prima dell’approvazione del Piano triennale delle opere pubbliche il consigliere della Lega Alessandra Riccetti ha sottolineato come ancora una volta non si faccia menzione di Peba e Pisu per abbattere le barriere architettoniche. Grasso: «Si va verso l’approvazione di un bilancio elettorale». Episodio spiacevole quando il presidente del consiglio comunale ha tolto la parola al consigliere Grasso che per protesta ha abbandonato i banchi. Il consiglio si è chiuso con l’approvazione del Documento unico di programmazione. Problemi anche per lo stabile di via Pecorelli, Riccetti ha sottolineato la presenza di affreschi risalenti agli anni ’30 .  (agg. 26/03 ore 22.30)

ULTIME NEWS