Pubblicato il

Porto, tonnellaggio complessivo in calo rispetto al 2016

Porto, tonnellaggio complessivo in calo rispetto al 2016

Una perdita dello 0,4 nonostante la crescita in molti settori

CIVITAVECCHIA – Il porto stenta a risollevarsi anche nel 2017. Se da un lato abbiamo una crescita su traffico passeggeri, ro – ro, container e delle rinfuse solide dall’altro, come comunica la stessa AdSP, c’è un calo. Da Molo Vespucci indicano come l’eccezione «i traffici legati al ciclo produttivo della centrale Enel». Secondo i dati pubblicati sul sito di Molo Vespucci e su Assoporti il tonnellaggio complessivo, rispetto al 2016, è diminuito dello 0,4%.

Crescono i Teus che arrivano a 94mila nonostante si resti su cifre troppo basse rispetto ad altri porti italiani, soprattutto considerando il potenziale mercato romano. Civitavecchia resta al primo posto nel settore crocieristico nonostante la flessione del -6%, comunque inferiore alla media nazionale. Dall’AdSP giudicano necessario lavorare ancora per rendere più competitivo lo scalo.

«In  particolare – spiega il presidente Francesco Maria di Majo – l’aumento del traffico container è ancora lontano dai livelli che questa AdSP auspica che il principale concessionario del settore possa raggiungere nei prossimi anni. Analogamente si rimane in attesa che i principali operatori del traffico automotive riescano a raggiungere gli obiettivi prefissati».

ULTIME NEWS