Pubblicato il

Campo di Mare: pulizia delle spiagge

Campo di Mare: pulizia delle spiagge

Una squadra della Multiservi all’opera per rendere gli arenili accoglienti per le festività pasquali. Assessore Gubetti: «La  collaborazione di tutti è fondamentale per proteggere e rispettare il nostro mare»  

CERVETERI –  La Multiservizi Caerite ha appena concluso le operazioni di predisposizione dell’arenile all’arrivo delle belle stagioni. Su impulso dell’Assessorato all’Ambiente martedì scorso,  l’azienda municipalizzata Caerite ha impegnato lungo l’arenile due operai e un trattore munito di setacciatrice. «Si prevede una Pasqua e una Pasquetta soleggiata, con temperature  piacevoli – ha detto l’assessora Elena Gubetti – attendiamo quindi, come ogni anno, alcune migliaia di villeggianti e visitatori che frequenteranno le nostre spiagge. L’occasione è gradita all’assessora per i suoi consigli di civiltà e continua «Spiagge pulite, però,  dipendono anche da noi, da ogni singolo cittadino. Non abbandonare rifiuti, cartacce, bottiglie, mozziconi di sigaretta e plastiche è un piccolo gesto che fa la differenza. La collaborazione di tutti è fondamentale per proteggere e rispettare il nostro mare e il nostro patrimonio naturale». Riparla delle mini isole ecologiche già posizionate lo scorso anno sottolineando che non sono costate un centesimo all’ente grazie a Città Metropolitana che è intervenuta. Sarebbe anche corretto dire però, che l’impulso è stato anche sollecitato dai “nipotini” delle associazioni che hanno fatto un gran lavoro e che la nonna sbadata, probabilmente, non ha previsto per loro neanche l’uovo di Pasqua. Infatti, qualche giorno prima, esattamente domenica, Fare Verde Ladispoli – Cerveteri e l’Associazione Culturale Vola Alto si sono dati appuntamento a Campo di Mare, per ripulire il loro pezzo di mare che in fondo è come casa loro. Muniti di sacchi e guanti  sono partiti dalla spiaggia adiacente lo stabilimento balneare Ocean Surf, ed hanno raccolto rifiuti dannosi per l’ambiente, sia trasportati dalle mareggiate che abbandonati da qualcuno che scambia il mare e la spiaggia per una discarica, ed hanno trovato di tutto,  e sono loro che hanno fatto una richiesta di intervento rapido, visto che la stagione balneare è ormai alle porte ed oltre ad essere pericolosa, una discarica nel bel mezzo delle nostre spiagge non è certo un bel biglietto da visita per una città che punta al turismo come volano della propria economia. 
Contrariamente al concetto della relatività del tempo che le amministrazioni hanno nei confronti delle istanze dei cittadini, la risposta è arrivata in un giorno. Va bene così.

ULTIME NEWS