Pubblicato il

Consiglio comunale, approvato il bilancio

Consiglio comunale, approvato il bilancio

Per la maggioranza è un traguardo importante da cui ripartire per l’opposizione invece è un atto privo di ogni ambizione. Cozzolino (M5S): "Ci siamo dovuti inventare milioni di euro in entrata ma risanare era quello che andava fatto". Grasso (La Svolta) su Hcs - Csp: "La questione non è stata risolta" VIDEO1 VIDEO2 VIDEO3

CIVITAVECCHIA – Approvato il bilancio di previsione 2018 – 2020. Tredici voti favorevoli dalla maggioranza e 4 contrari dall’opposizione concedono l’immediata eseguibilità. Un bilancio che il consigliere di minoranza Patrizio Scilipoti (Mdp) ha definito «anonimo e privo di idee di sviluppo per il futuro ».  Ennesimo botta e risposta sul tema Acea Ato 2 con il consigliere Matteo Manunta (M5S) che ricorda come si stia rispettando una sentenza e afferma: «Da qui parte il futuro».

Una dichiarazione che, in una città con una disoccupazione alle stelle, lascia qualche dubbio. Insomma come al solito maggioranza e minoranza si scontrano su un bilancio che per i pentastellati è un grande traguardo e per l’opposizione è privo di ogni ambizione. In apertura il consigliere Rolando La Rosa ha espresso la sua solidarietà al capogruppo de La Svolta Massimiliano Grasso. Marco Di Gennaro (PD) ha ricordato come certamente il pareggio del bilancio sia un buon risultato ma si chiede a quale costo e incalza: «L’operato è giudicato anche in base alle promesse fatte e al programma elettorale».(agg. 30/03 ore 17.21) segue

RIFLETTORI PUNTATI SULLO STABILE DI VIA PECORELLI. Alessandra Riccetti (Lega) è tornata invece sullo stabile di via Pecorelli che dovrebbe essere demolito secondo i piani dei pentastellati: «È un bene sottoposto a tutela da parte della Soprintendenza», tornando poi sulla questione Ops per cui l’assessore al Bilancio Florinda Tuoro e il sindaco Antonio Cozzolino hanno ricordato esserci un contenzioso in corso. Floccari (M5S) ribatte dicendo che in questi anni è stata trovata una voragine di «48 milioni di euro» dai Cinque stelle e spiega come la parola sviluppo sia cara al Capitolismo e dice: «Questa amministrazione non persegue lo sviluppo».(Agg. 30/03 ore 18)

LA REPLICA DI GRASSO. Proprio da questa affermazione parte la replica di Grasso: «In queste parole ci sono tutte le nostre differenze di vedute vedremo quando andremo al voto a chi darà ragione la cittadinanza». Cozzolino in un lungo intervento, di molto superiore ai 30 minuti solitamente consentiti, ha parlato della bontà dell’operato della sua giunta: «Ci siamo dovuti inventare milioni di euro di entrate, non ci siamo divertiti. Risanare era quello che andava fatto. Siamo riusciti a diminuire le spese degli swap tra le altre cose. È ipocrita chi dice ‘‘ma come non hai rifatto le strade?’’ servivano milioni di euro che non c’erano. Adesso ripartiamo dalla normalità». Scilipoti fa notare come il termine sviluppo non sia necessariamente negativo.

Tra gli ultimi interventi c’è la dichiarazione di voto di Grasso. Dubbi sull’iter per la creazione di Csp, soprattutto visto l’iniziale parere negativo sul concordato espresso in assemblea dei creditori. Concordato poi ritirato. Grasso si domanda perché data l’improcedibiltà espressa per le altre 3 sot per Hcs sia stato utilizzato un metro diverso. «Vorrei – ha concluso – capire come sia stato possibile. Tutto questo è un problema che non è stato risolto».        (Agg. 30/03 ore 18.57)

VIDEO1

VIDEO2

VIDEO3

ULTIME NEWS