Pubblicato il

Aldo Carletti tenta di ricucire nel centrosinistra

Aldo Carletti tenta di ricucire nel centrosinistra

S. MARINELLA – Il Circolo Sandro Pertini continua nella sua opera di tentare di riunire la due anime del centro sinistra, ed invita le parti in causa a trovare un accordo, superando ovviamente le divergenze sul nome del candidato sindaco. “Mancano ancora due mesi e mezzo alle elezioni – commenta Aldo Carletti portavoce del circolo – e pertanto c’è tutto il tempo per ipotizzare nuove alleanze e convergenze, e infine per dispiegare le forze da mettere in campo. Quello che sta a cuore al Circolo Pertini, è l’unità del centro sinistra, un programma che possa inoltre attrarre le forze sane di questa città, di là dagli schieramenti. In passato le divisioni hanno agevolato i governi di centro destra e i cittadini hanno pagato le conseguenze di dieci anni di amministrazione Bacheca”. (agg. 01/04 ore 12.54) segue

DUE CANDIDATI PER IL CENTROSINISTRA. “Allo stato attuale, nel centro sinistra, si è creata un’alleanza che fa riferimento al candidato sindaco Pietro Tidei e un’altra lista che fa riferimento a Lorenzo Casella. Con una rilevante differenza, nelle riunioni che si sono svolte negli ultimi mesi, la candidatura di Tidei è stata sempre blindata da parte del Pd, mentre Casella ha detto in tutte le occasioni, di essere pronto a fare un passo indietro, nel caso ce ne siano le condizioni. Renzo Barbazza, da parte sua, fino a qualche giorno fa, nelle riunioni cui ha partecipato in nome del movimento Santa Marinella Bene Comune, continuava a ripetere di non aver ancora deciso da che parte far convergere le idee del gruppo. In questa situazione il Circolo Pertini ha lavorato per cercare un’altra candidatura equidistante, una persona capace, apprezzata ed equilibrata come Stefano Massera, già consigliere di opposizione alla Giunta Bacheca”. (agg. 01/04 ore 13.43)

IL TENTATIVO ALLA COESIONE. “Stessa cosa stavano facendo, nell’area del centro sinistra, movimenti e gruppi equidistanti, pronti a far convergere i loro programmi e i candidati in un’alleanza unitaria – continua Carletti – questo percorso ha ricevuto ora una battuta d’arresto, soprattutto per la posizione rigida e non negoziabile del Pd sul nome di Pietro Tidei e per la scelta di Renzo Barbazza. Crediamo che il percorso che stiamo offrendo al centro sinistra, abbia al suo interno molti elementi che farebbero avvicinare i cittadini alla politica sgombrando il campo da differenze e incomprensioni e contro ogni personalismo. Si potrebbe finalmente restituire l’immagine di un ceto politico che non pensa al suo orticello, ma che si assuma la responsabilità, mettendo a disposizione di tutti efficienza ed efficacia, un tentativo di coesione utile al futuro governo della città e al benessere dei cittadini”. “Per questo – conclude il portavoce del Circolo Pertini – invitiamo tutti i soggetti coinvolti a riannodare i fili e percorrere questa strada». (Agg. 01/04 ore 14.20)

ULTIME NEWS