Pubblicato il

Vandali alla Rodari: bimbi a casa

Vandali alla Rodari: bimbi a casa

Brutta sorpresa questa mattina per i piccoli alunni della scuola di via Apollodoro. Struttura chiusa per la giornata di oggi. Ennesimo episodio in pochi mesi L'INTERROGAZIONE DELLA LEGA

CIVITAVECCHIA – Brutto rientro, questa mattina, per gli alunni della scuola elementare “Gianni Rodari” di via Apollodoro. La struttura, infatti, è stata presa di mira dai vandali durante le giornate di chiusura per le festività pasquali. Estintori a terra e sporcizia ovunque. Questa mattina, quando il personale ha aperto la scuola e trovato tutto a soqquadro, ha dato l’allarme. Con le famiglie che sono state costrette a riportare i figli a casa e con la Polizia giunta subito sul posto.(agg. 04/04 ore 9.43) segue

I RILIEVI. Ingressi, aule e spazi comuni devastati, oggetti prelevati e caos ovunque. Gli uomini della Scientifica hanno proceduto ai rilievi del caso, raccogliendo indizi e possibili tracce per cercare di risalire agli autori del gesto. 

Non è la prima volta che la scuola viene presa di mira dai vandali; l’ultima volta soltanto un paio di mesi fa, con escrementi trovati all’interno delle classi e mura imbrattate con disegni. Già la volta scorsa i genitori degli alunni avevano chiesto la possibilità di installare telecamere di videosorveglianza; e lo stesso sono tornati a fare questa mattina, preoccupati per l’ennesimo spiacevole episodio. (Agg. 04/04 ore 11.15) 

LA RICHIESTA DELLA DIRIGENZA. Un aspetto, questo, sottolineato anche dalla dirigenza scolastica, che auspica un intervento in tal senso anche da parte dell’amministrazione comunale, per tentare di arginare il fenomeno. “Diverse volte – hanno spiegato – abbiamo segnalato casi simili, con furti al’interno dell’istituto. Non parliamo di grnadi cose, ma di carta e cancelleria; il problema sono i disagi che si creano, alla scuola e alle famiglie, e i danni alla struttura. Parliamo di una scuola senza sistemi di sicurezza, esposta ad intrusioni considerata la sua collocazione”. In questo caso, infatti, i vandali potrebbero essere entrati dalla porta secondaria della scuola, nell’area che confina con il supermercato vicino, piuttosto nascosta e buia. “Il nostro primo pensiero è quello di tutelare i bambini – hanno concluso – e questa mattina non è stato possibile permettere il loro ingresso nella scuola. Bisognava verificare lo stato dei luoghi, capire se fossero idonei o meno, e garantire alla Scientifica di procedere con i rilievi. Ma già da domani le attività didattiche riprenderanno senza problemi”.

Il sindaco Cozzolino parla “di gesti particolarmente vergognosi e che ledono la scuola, istituzione basilare della vita di una città. Come amministrazione, dopo i pronti rilievi della Polizia di Stato, siamo intervenuti e abbiamo effettuato le necessarie opere di pulizia. Domani i ragazzi – ha aggiunto – rientreranno a scuola. È mia intenzione avviare un dialogo con le forze dell’ordine e con il dirigente scolastico: come amministrazione vogliamo fornire tutti gli strumenti necessari per far si che i responsabili di questi deplorevoli atti vandalici vengano assicurati alla giustizia e puniti severamente.

(Agg. 04/04 ore 13.04)  

 

ULTIME NEWS