Pubblicato il

Vertenze occupazionali: il Pd chiede un tavolo di crisi permanente

CIVITAVECCHIA – Anche una parte del Pd scende in campo a difesa dei lavoratori ex Helyos, unendosi al grido di allarme già lanciato da altri esponenti politici. Jenny Crisostomi e Andrea Riga della segreteria Pd, Enrico Leopardo della segreteria provinciale Pd, Roberto Fiorentini e Marina Pergolesi della direzione Pd, infatti, parlano di una situazione piuttosto preoccupante. «Già in passato avevamo richiesto che questi lavoratori, di cui alcuni in situazioni di monoreddito – hanno spiegato – fossero maggiormente tutelati. Ad oggi purtroppo invece assistiamo a tutt’altro, con una progressiva riduzione di ore lavorative e stipendi spesso al di sotto dei 300 euro». Motivo per il quale considerano oggi più che mai urgente intraprendere un percorso «che porti in tempi brevi – hanno aggiunto – all’istituzione di un tavolo di crisi permanente, allargato a tutte le forze politiche, alle associazioni sindacali ed agli enti preposti. È necessario un costante confronto volto a risolvere tutte le vertenze occupazionali che attanagliano il nostro territorio per troppo tempo lasciate nelle mani di un destino che da solo non può portare a concrete soluzioni».

ULTIME NEWS