Pubblicato il

Scoppia la polemica ''Olimpica''

Scoppia la polemica ''Olimpica''

CIVITAVECCHIA – Aperta la polemica olimpica sulle Olimpiadi della Creatività. La manifestazione creata da un associazione cittadina e fortemente voluta dal Comune di Allumiere, in collaborazione con il comune di Civitavecchia e con quello di Tolfa, ha visto alzarsi la rabbia degli organizzatori delle Olimpiadi della  Cultura, nate e fondate in città. «A Civitavecchia copiano i progetti e non hanno neanche fantasia di inventarsi i nomi, copiano pure quelli. Se ci avessero chiamato. li avremmo aiutati almeno a trovare un nome originale» ha chiosato dalla sua pagina Facebook il fondatore delle Olimpiadi della Cultura Daniele Ceccarelli facendo riferimento alla conferenza stampa di presentazione che si è tenuta lo scorso martedì alla presenza degli assessori alla cultura di Allumiere e Civitavecchia. In effetti il nome, il format digitale, le semifinali a Civitavecchia e le finali in collina ricordano molto il fortunato progetto messo in piedi da Ceccarelli. La polemica è divampata a tal punto da passare a livelli istituzionali con assessori e sindaci dei comuni del comprensorio sul piede di guerra. Molto discussa è anche la data delle Olimpiadi della Creatività. Le semifinali di Civitavecchia si terranno lo stesso giorno delle finali di Tolfa delle Olimpiadi della Cultura: «Potevano trovare un nome diverso – riprende Ceccarelli -. Noi siamo OCT e loro ODC, un format diverso e una data diversa. Fare due eventi con nomi simili e nella stessa data non ha minimamente senso».

ULTIME NEWS