Pubblicato il

Asti, la Polizia dispone la chiusura di un bar

ASTI – Il 25 marzo scorso personale dell’Arma dei Carabinieri interveniva presso l’ospedale civile “Cardinal Massaia”, dove un uomo era stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico a seguito di una violenta aggressione subita da due persone, nel corso della serata precedente, presso il “bar Freda” di  Asti, Corso Galileo Ferraris nr.51. Il malcapitato riferiva di essere stato colpito, all’interno del citato bar, con calci e pugni e, successivamente, trascinato fuori dal locale, da due soggetti, in seguito identificati e deferiti alla locale Autorità Giudiziaria, entrambi con precedenti di polizia. L’aggressione sarebbe scaturita a seguito di un pugno sferrato dall’uomo alla titolare del bar.

 

RIPETUTE AGGRESSIONI ALL’INTERNO DEL LOCALE

Nonostante le ripetute aggressioni occorse all’interno del bar, nessuno dei presenti richiedeva l’intervento della Forza Pubblica, al fine di interrompere le azioni criminose, tantomeno la titolare che, per prima, era stata oggetto di aggressione. Il grave episodio di violenza, quindi, si svolgeva alla presenza di più persone, senza che nessuna si adoperasse in alcun modo a porre termine all’azione violenta che, per la sua gravità, comportava per il malcapitato gravi lesioni, per le quali si rendeva indispensabile ricorrere ad un intervento chirurgico.    (Agg. 14/04 ore 20,47)

QUINDICI GIORNI DI CHIUSURA

Per i gravi episodi occorsi all’interno del bar “Freda”, aggravati dalla circostanza che la titolare, oltre ad aver omesso di riferire alle forze dell’ordine i fatti accaduti, non si era attivata per chiedere l’intervento della forza pubblica al fine di porre termine al violento “pestaggio”, è stato adottato il provvedimento, ex art.100 del T.U.L.P.S., di sospensione dell’attività  per giorni 15 (quindici) a partire dalla data di notifica del provvedimento, con contestuale ed immediata chiusura al pubblico dei relativi locali.  (Agg. 14/04 ore 20,55)

ULTIME NEWS