Pubblicato il

Pregiudicato esagitato minaccia impiegate all’USL di Prato

PRATO – Ieri mattina,  alle ore 8.00 circa, personale delle Volanti è stato inviato in via Cavour, presso la sede dei servizi sociali dell’USL di Prato, all’interno del ex plesso ospedaliero “Misericordia e Dolce”, per segnalazione di un noto pregiudicato pratese che stava pericolosamente inveendo contro alcune impiegate dell’ufficio sanitario, gravemente minacciandole. 

 

INDIVIDUATO E IDENTIFICATO L’AUTORE

Sul posto gli Operatori della Polizia di Stato hanno rintracciato e fermato l’uomo, identificandolo compiutamente per un quarantaquattrenne pratese attualmente sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, apprendendo dal personale dell’USL che lo stesso, poco prima, fatto ingresso nell’ufficio, pretendendo che gli fosse corrisposto un imprecisato bonus da 180 euro per asserite prestazioni lavorative di natura sociale da lui effettuate, aveva iniziato a minacciare le impiegate presenti, peraltro non competenti in materia, per poi cominciare a frugare senza alcuna autorizzazione negli arredi dell’ufficio sanitario, alla ricerca di denaro o oggetti di valore.  (Agg. 17/04 ore 19,06)

ARRESTATO DAGLI AGENTI DELLE VOLANTI

Il tempestivo arrivo della guardia giurata in servizio alla struttura sanitaria, quindi degli Agenti della Volante permetteva di fermare il pregiudicato il quale, condotto in Questura, è stato poi tratto in arresto nella flagranza dei reati di evasione dagli arresti domiciliari nonché violenza e minacce a incaricato di pubblico servizio.  (Agg. 17/04 ore 19,14)

ULTIME NEWS