Pubblicato il

Civitavecchia-Amelia: anche i bambini si gemellano

Civitavecchia-Amelia: anche i bambini si gemellano

CIVITAVECCHIA – Un’esplosione di colori. Una mattinata di divertimento, storia e tradizione che ha visto protagonisti i piccoli alunni di alcune scuole elementari di Civitavecchia ed Amelia. È quella che si è svolta al Forte Michelangelo, con trenta bambini delle classi prima e seconda di Amelia accolti dagli alunni della IA, IB e IC della scuola De Curtiis e la seconda elementare del plesso Papacchini della scuola Galice. I piccoli studenti, sotto la guida delle maestre, hanno preparato una scenografia con balli e canti eseguiti dal coro della maestra Gurrado e hanno donato dei lavoretti e dei coloratissimi cartelloni che rappresentano il legame tra le due città, nel nome di Santa Fermina. Dopo la colazione offerta dal supermercato Todis e l’intrattenimento con bolle di sapone e palloncini, il vice sindaco Daniela Lucernoni ha donato a tutti i bambini una medaglia ricordo della giornata, che riporta i simboli di Civitavecchia ed Amelia. La manifestazione è stata ospitata dalla Capitaneria di Porto, con il comandante in seconda Michele Castaldo che ha intrattenuto i bambini con delle piccole lezioni sul mare, mostrando i mezzi in dotazione. È stata quindi Roberta Galletta ad illustrare brevemente la storia di Santa Fermina dentro la cripta a lei dedicata, con i bambini che hanno poi assistito alla dimostrazione dei ‘‘vecchi lupi di mare’’ su come si fanno e si riparano le reti da pesca. «Siamo molto felici di aver ospitato i bambini di Amelia – ha spiegato Lucernoni – per tenere vivo il gemellaggio come scambio di esperienze fra i nostri ragazzi e quelli della comunità di Amelia».

ULTIME NEWS