Pubblicato il

Nessuna offerta per il cantiere Privilege

Nessuna offerta per il cantiere Privilege

Scaduti i termini stabiliti dal giudice fallimentare: mancanza di interesse o strategia precisa?

CIVITAVECCHIA – I termini stabiliti dal giudice fallimentare per presentare le offerte relative al cantiere Privilege Yard sono scaduti e nessuno a quanto pare si sarebbe fatto avanti. Eppure il bando -simile a quello riguardante lo scafo P430 acquistato da una società maltese – era stato regolarmente pubblicato sul sito ‘‘Gobid’’, dedicato al settore.

Contenuti chiari: non meno di 9,4 milioni di euro il prezzo, per offerte da prendere in considerazione non inferiori a 7,5 milioni. Nessuno però ha presentato nulla, neppure la Royalton che ha già acquistato il P430 e da tempo sarebbe pronta a mettere le mani sulla vasta area capannoni di 25mila metri quadrati a ridosso del porto di Civitavecchia. Le mancate offerte potrebbero tuttavia lasciar pensare a una strategia ben precisa, dal momento che la riproposizione del bando di sicuro comporterà un abbassamento del prezzo, così come accaduto per la vendita del P430.

Tutto rimane bloccato per il momento, con la Royalton che a questo punto può usufruire del cantiere in proporzioni ridotte per una durata massima di sei mesi così come stabilito all’atto dell’acquisto dello scafo.

I sei mesi sono prorogabili e per previste operazioni di messa in sicurezza del P430 la società dovrebbe avvalersi dei lavoratori ex Privilege.

ULTIME NEWS