Pubblicato il

Un orto sinergico nella scuola di Aranova

Un orto sinergico nella scuola di Aranova

Progetto ideato dalla coop Mobi.Di e realizzato con l’assessorato all’Agricoltura. È un tipo di coltivazione che si basa sull’interazione delle piante

FIUMICINO – “È stato inaugurato nel giardino della scuola elementare e materna di Aranova in via Michele Rosi, l’orto sinergico, un tipo di coltivazione che si basa sull’interazione delle piante secondo le logiche dell’agricoltura naturale. (agg. 22/04 ore 11.32) segue

IL PROGETTO. Il progetto, ideato dalla cooperativa Mobi.Di e realizzato grazie al sostegno dell’assessorato all’Agricoltura del Comune di Fiumicino, porta i bambini all’interno di uno spazio accessibile anche ai diversamente abili che ospita prodotti ortofrutticoli a chilometro zero.
Un modo per apprezzare il consumo consapevole di frutta e verdura del territorio e apprendere l’origine e la stagionalità di quello che arriva sulle nostre tavole. All’inaugurazione erano presenti, tra gli altri, l’assessore all’Agricoltura del Comune di Fiumicino Anna Maria Anselmi, la consigliera comunale Alessandra Vona, il delegato all’agricoltura Attilio Albiani.(agg. 22/04 ore 12)

IL COMMENTO. “Siamo felici di questo splendido progetto che insegna ai nostri bambini il valore della filiera produttiva –dichiara l’assessore all’Agricoltura del Comune di Fiumicino Anna Maria Anselmi – saranno gli studenti a curare le piante, a vederle crescere grazie anche agli operatori della Mobi.Di e alla collaborazione di alcune aziende del territorio che si sono messe a disposizione in una forma di tutoraggio.
Visto il successo dell’iniziativa e la richiesta da parte degli Istituti Comprensivi di Fiumicino, molto presto l’orto sinergico verrà replicato in altre realtà territoriali”. “Insegnanti ed alunni di Aranova sono stati molto felici di veder realizzato questo progetto – dichiara la consigliera comunale, Alessandra Vona -.Un grazie alla cooperativa Mobi.Di, alle che hanno curato l’orto sinergico e all’assessore Anna Maria Anselmi che ha reso possibile la realizzazione di questo percorso didattico relazionale. Il sorriso e l’entusiasmo dei nostri bambini sono stati il riconoscimento migliore per tutti coloro che hanno contribuito a questa iniziativa”.(Agg. 22/04 ore 12.30)

ULTIME NEWS