Pubblicato il

''La direttiva Bolkestein non si applica ai balneatori''

''La direttiva Bolkestein non si applica ai balneatori''

Lo afferma la Cna che riprende quanto detto  dall’ex commissario europeo «Occorre mettere fine ad un pericoloso equivoco. Ora stop alle vessazioni»

TARQUINIA -Commento-sfogo quello della Cna balneari su uno dei tempi più dibattuti negli utlimi anni. 
Come si ricorderà, infatti,  da anni la Cna si batte affinché sia fornita  una soluzione definitiva al problema della continuità aziendale delle imprese balneari, a tutela del legittimo affidamento dei concessionari in attività, in prevalenza aziende a carattere familiare che, nel tempo, hanno investito anche in servizi di interesse pubblico. Ebbene, a fare chiarezza sulla corretta applicabilità della direttiva Bolkestein, è stato lo stesso ex commissario europeo di cui porta il nome. (agg. 20/04 ore 9.39) segue

LA DIRETTIVA. «La direttiva non riguarda i balneatori», ha dichiarato Frits Bolkestein, intervenendo a un convegno a Roma dell’altro ieri. 
«A dimostrazione – commentano dalla Cna balneatori –  che la categoria ha subito vessazioni e intimidazioni senza fondamento. Esattamente quanto per anni ha sostenuto Cna, spesso in pressoché totale solitudine». (Agg. 20/04 ore 10)

“PORRE FINE ALL’EQUIVOCO”. «Occorre mettere fine a un pericoloso equivoco,  – aggiungono dalla Cna – lasciando gli imprenditori liberi di investire e di svolgere serenamente il proprio lavoro e creare così occupazione e ricchezza diffusa. Ed è esattamente ciò che chiederemo al prossimo Governo, appena si sarà insediato».  (Agg. 20/04 ore 10.30)

ULTIME NEWS