Pubblicato il

Antemurale, il Pincio cerca una soluzione

Antemurale, il Pincio cerca una soluzione

CIVITAVECCHIA – È in cerca di una soluzione, oltre che di un adeguato finanziamento, il Comune per cercare di risolvere il problema che si è venuto a creare al porticciolo della Marina, con parte dell’antemurale crollata a causa della violenza del mare. “Un problema complesso e no n previsto nei bilanci – ha commentato l’assessore ai Lavori Pubblici Alessandro Ceccarelli – c’è da rimettere in sesto il molo e non semplicemente riparare un buco”.  (agg. 27/04 ore 10.20) segue

OBIETTIVO. L’obiettivo è quello di intervenire prima che la situazione peggiori. “Il molo è fatto di tre parti ed il danno si è prodotto tra la parte più a sud e quello centrale – ha spiegato l’assessore – una grossa parte si è staccata, tranciando i ferri d’armatura dalla parte centrale. L’ultimo pezzo, ruotando in senso orario e “sedendosi” verso il mare aperto, ha creato una pressione che ha prodotto la frattura. Il mare di libeccio e la rotazione anche della parte centrale hanno completato l’opera. (Agg. 27/04 ore 11.25)

LA MESSA IN SICUREZZA. La messa in sicurezza non è particolarmente complessa in quanto i mezzi di lavoro possono raggiungere la zona, caricare o distruggere e caricare la parte staccata tagliando i ferri pericolosi. Si può anche fare un rattoppo con del cemento ma va bloccato il movimento dell’ultima parte del molo e della parte centrale; stanno scivolando verso il mare”. 

Si lavora quindi per cercare di trovare al più presto una soluzione adatta. (Agg. 27/04 ore 11.43)

ULTIME NEWS