Pubblicato il

La città si prepara per Santa Fermina

La città si prepara per Santa Fermina

CIVITAVECCHIA – Entrano nel vivo le manifestazioni in occasione di Santa Fermina, patrona di Civitavecchia, che sarà festeggiata domani. Le iniziative correlate, andate avanti per tutta la settimana, infatti, faranno posto agli appuntamenti chiave della giornata dedicata alla Santa, patrona anche della città di Amelia, messi a punto dal comitato permanente dei festeggiamenti che questa sera, dopo la chiusura del triduo in Cattedrale alle 18.30, consegnerà un omaggio floreale a tutte le signore presenti chiamate Fermina: una ventina le civitavecchiesi che conservano il nome della Santa. 

Si inizia alle 8 con la banda musicale “Giacomo Puccini” che percorrerà le vie cittadine mentre, alle 8.30, il vescovo Luigi Marrucci celebrerà la messa nella cappella di Santa Fermina al Forte Michelangelo. Alle 9 si aprirà la XII mostra di mezzi d’epoca alla Calata Principe Tommaso al porto storico, a cura dell’associazone Motociclistica civitavecchiese e del Vespa Club Civitavecchia. (Agg. 27/04 ore 11.32) segue

L’INCONTRO DEI SINDACI DI CIVITAVECCHIA E AMELIA. Alle 9.30 è in programma l’incontro dei sindaci di Civitavecchia e di Amelia in piazza Vittorio Emanuele, con l’esibizione del gruppo sbandieratori città di Amelia. Alle 10 il corteo storico amerino raggiungerà la Cattedrale dove, alle 10.15 è prevista l’offerta del cero al vescovo Marrucci e alle 11 la celebrazione della santa messa pontificale presieduta dal cardinale Giuseppe Bertello, presidente del Governatorato della Città del Vaticano, e concelebrata dai sacerdoti cittadini: la messa sarà animata dalla “Corale insieme” diretta dal maestro Nicoletta Potenza.  (Agg. 27/04 ore 12)

GLI APPUNTAMENTI. Gli appuntamenti proseguiranno il pomeriggio alle 16, quando in Cattedralle si raduneranno i portatori della Statua, i cortei storici di Civitavecchia e di
Amelia, il sovrano Ordine Militare di Malta, tutte le associazioni, le confraternite, i Marinai d’Italia per la partecipazione ai vespri. Alle 17 si snoderà la solenne processione delle reliquie e della Statua della Santa: partecipano i vescovi ed il clero, i sindaci di Civitavecchia e di Amelia, le autorità civili e militari, l’Arciconfraternita del Gonfalone, la Confraternita dell’Orazione e morte, il sovrano militare Ordine di Malta delegazione di Viterbo – Rieti, l’ordine equestre del
Santo Sepolcro di Gerusalemme, l’associazione Marinai d’Italia, le associazioni combattentistiche e d’Arma, il gruppo Abc Civitavecchia-tarquinia dell’Ordine di Malta, i cortei storici di Civitavecchia e di Amelia, i portatori della statua, gli equipaggi del Palio marinaro e le bande musicali cittadine “Giacomo Puccini” e “Amilcare Ponchielli”. Il corteo partirà dalla cattedrale per poi attraversare corso Marconi, piazza Calamatta, via XVI Settembre, via Antonio da Sangallo, via Leonardo, via Risorgimento, corso Centocelle, largo Plebiscito e porto. Qui avverrà l’accensione di un cero devozionale davanti alla statua della patrona all’ingresso del porto, da parte del presidente ente Palio Colombi di Amelia e del gruppo Staffettisti Santa Fermina Civitavecchia, con la benedizione del mare, l’offerta di una corona ai caduti del mare ed alla statua della santa all’antemurale ed il tradizionale suono delle sirene delle navi in porto. La processione farà quindi ritorno  in Cattedrale. 

Durante tutta la giornata la popolazione potrà liberamente accedere all’interno del Forte Michelangelo dove potrà visitare la Cappella della Santa.  (Agg. 27/04 ore 13)

ULTIME NEWS