Pubblicato il

Bambini uccisi in Afghanistan, la condanna dell'Unicef

«Condanno con la massima fermezza l’attacco che, secondo le notizie, ha ucciso 11 bambini mentre studiavano in una scuola religiosa nella provincia meridionale di Kandahar, in Afghanistan». Così il Direttore generale dell’Unicef Henrietta H. Fore. «L’attacco è avvenuto quando un’auto piena di esplosivi è stata guidata verso un convoglio militare durante il suo passaggio. L’esplosione sulla strada è stata così potente che ha gravemente danneggiato l’edificio sul lato della strada dove i bambini stavano studiando. Gli 11 bambini che sono stati uccisi avevano dai 6 agli 11 anni. I bambini non dovrebbero dover affrontare la morte quando cercano di imparare. I genitori non devono scegliere tra l’istruzione dei figli e la loro sicurezza. Esorto tutte le parti coinvolte nel conflitto a proteggere i bambini dalla violenza in atto nel paese e a garantire che le scuole siano e restino spazi sicuri».

Corinne Zambito

ULTIME NEWS