Pubblicato il

Santa Marinella, tagliati i contributi ai bisognosi: è  polemica

Santa Marinella, tagliati i contributi ai bisognosi: è  polemica

S. MARINELLA – Le 17 famiglie indigenti, alle quali i servizi sociali del Comune hanno tolto i contributi per pagare l’affitto di casa o per comperare la spesa giornaliera, hanno deciso di passare a vie di fatto e minacciano di rivolgersi all’autorità giudiziaria. A parlare a nome di tutti coloro che si son visti privare, da un giorno all’altro, dell’unica risorsa di sostentamento, è la signora Stefania Abbatiello, invalida all’80 % con una pensione mensile di 289 euro. (agg. 29/04 ore 12.41) segue

LA STORIA. «Non poter più contare su questi soldi – spiega la donna – significa per me rischiare, entro un mese, di essere sfrattata da casa. Quei contributi, infatti, mi servono per saldare mensilmente la pigione e se il Comune non me li da più, verrò sbattuta in mezzo alla strada». La signora, comunque, spende una parola anche a favore di tutti gli altri 16 indigenti che dal mese attuale non saranno più in lista per avere i fondi. «Sono otto anni che i Servizi sociali hanno stanziato circa settemila euro mensili per venire incontro alle nostre esigenze – continua la signora – una goccia in un lago, visto ciò che è accaduto in questi ultimi anni con il debito di bilancio che ammonta a diversi milioni di euro. Il commissario prefettizio ha chiesto otto milioni come anticipo di cassa e non ci sono sette mila euro per versarci i contributi? Noi ne abbiamo urgente bisogno, perché sono soldi per il sostentamento alimentare e per l’affitto. Possibile che in questo Comune siano tutti così insensibili? Possibile che non capiscono che siamo già penalizzati nella vita per essere invalidi e per non avere nulla?». (agg. 29/04 ore 13.20)

BLOCCATI I FONDI PER GLI INDIGENTI. Ma chi ha deciso di bloccare questi fondi? «Siamo stati ricevuti dalla segretaria comunale e dal dirigente della ragioneria – risponde la Abbatiello – e ci è stato detto che il bilancio non è stato approvato e quindi non avremo più soldi fino a quando non verrà eletto il nuovo sindaco. Ci ha anche detto che loro non sono obbligati a sostenere gli indigenti. Come al solito, ad essere colpiti, sono sempre i più bisognosi».   (agg. 29/04 ore 14)

ULTIME NEWS