Pubblicato il

''Servizio pessimo e costi alle stelle'' 

La lista civica ‘‘No slogan per Santa Marinella’’ lancia l’allarme sulla gestione della raccolta dell’immondizia. «I cittadini devono indignarsi di fronte a questa situazione»  Rossanese denuncia anche la diminuzione dei lavoratori del comparto di igiene ambientale

La lista civica ‘‘No slogan per Santa Marinella’’ lancia l’allarme sulla gestione della raccolta dell’immondizia. «I cittadini devono indignarsi di fronte a questa situazione»  Rossanese denuncia anche la diminuzione dei lavoratori del comparto di igiene ambientale

di GIAMPIERO BALDI

SANTA MARINELLA – Secondo la lista “No Slogan per Santa Marinella”, gruppo capitanato da Giampiero Rossanese, l’argomento della raccolta dei rifiuti urbani é una brutta storia, iniziata con la raccolta differenziata porta a porta. (agg. 03/05 ore 12.56) Segue

DITO PUNTATO SULLA RACCOLTA DIFFERENZIATA. «Da allora – dice il candidato sindaco Giampiero Rossanese – se ne sono viste di tutti i colori, gli esiti  sono sotto gli occhi di tutti, costi alle stelle e tariffe pazze, regolari disservizi, ma affari a gonfie vele per i signori della “monnezza”. I cittadini non possono che essere disorientati, confusi e scoraggiati da tutta questa sciatteria nella gestione della raccolta dei rifiuti. Una confusione che può favorire l’idea perniciosa che sia inutile differenziare perché tutti i rifiuti finiranno comunque nel cumulo dell’indifferenziata. Di fatto, un inefficiente smaltimento dei rifiuti urbani, si traduce in cattiva qualità dell’ambiente, con ricadute sulla salute pubblica e in un aggravio della spesa per il loro smaltimento. Più ci addentriamo nei meandri della gestione dei rifiuti e più ci chiediamo come sia possibile che i cittadini non siano indignati». «È ora di svegliarsi – afferma Rossanese – negli ultimi anni, la tassa sui rifiuti solidi urbani, è levitata a dismisura, in cambio abbiamo ricevuto  un servizio pessimo pagato circa trecentomila euro al mese. Ci siamo chiesti cosa può aver determinato tali aumenti, ma al meglio delle nostre conoscenze non abbiamo trovato risposte adeguate». (Agg. 03/05 ore 13.30)

DIMINUISCONO I DIPENDENTI DELL’IGIENE URBANA, L’ALLARME DI NO SLOGAN. L’allarme che lancia ‘‘No Slogan’’ per Santa Marinella, se confermato, risulterebbe veramente grave e paradossale e cioè la diminuzione  dei lavoratori nel comparto igiene ambientale. «Tale diminuzione – conclude il leader di No Slogan – potrebbe aver portato a risparmi di gestione di circa 120/140mila euro annui e sarebbe avvenuta nel corso dell’ultimo appalto gestito dalla società appaltatrice. La stessa società sembrerebbe aver effettuato l’offerta più vantaggiosa nella nuova gara di appalto. A noi però i conti non tornano, ci stiamo adoperando per fare chiarezza, per evitare che i cittadini continuino ad essere vessati da ulteriori aumenti sulle bollette, che stante le notizie ricevute, non sarebbero giustificati. Chiederemo immediatamente un riscontro alla dottoressa Caporale, commissario prefettizio e, nel caso, l’intervento degli organi preposti». (agg. 03/05 ore 14)

ULTIME NEWS