Pubblicato il

Ladispoli, le spiagge diventano una discarica

Ladispoli, le spiagge diventano una discarica

Previsto l’impiego delle Guardie ambientali. Multe salatissime La gente protesta. Il Sindaco: «Puniremo gli zozzoni»

LADISPOLI – Prova contro il degrado non superata. Il 25 aprile il Bosco di Palo preso d’assalto dai villeggianti che lo hanno devastato e lasciato nell’immondizia. Il lungo week end di festa per il Primo Maggio invece si è trasformato in una polemica continua per le condizioni pessime in cui versavano le spiagge libere del centro, in particolar modo in via Regina Elena. Bottiglie ovunque sul lungomare, persino nei pressi di piazza dei Caduti, celebrata pochi giorni fa nella festa della Liberazione. Cartelli sugli arenili distrutti dai vandali e abbandonati a terra. (Agg. 03/05 ore 11.54) segue

LA CRITICA DEL PRESIDENTE DEL COMITATO RIFIUTI ZERO LADISPOLI. Desolante a Ladispoli questa immagine. Nei giorni scorsi volontari ambientalisti avevano anche denunciato la presenza di un frigorifero a pochi metri dalle onde. “Una fotografia pessima – critica Marina Cozzi, presidente del comitato Rifiuti Zero Ladispoli – nei pressi dello storico borgo di Palo. Purtroppo l’abbandono dei rifiuti sulle nostre spiagge sta diventando una piaga difficile da debellare, nonostante le iniziative a tutela del territorio”. Incivili ma anche giovani che in preda al delirio continuano a riunirsi sui muretti del lungomare ladispolano consumando alcol davanti ai locali fino a notte e lasciando le bottiglie ovunque. Il giorno dopo i resti sono evidenti per chi passeggia sulla costa. “Bisognerebbe creare delle iniziative per sensibilizzare anche i proprietari delle attività che vendono alcol  affinchè venga premiato chi restituisce il vuoto in vetro”.  (agg. 03/05 ore 12.30)

L’ATTACCO DEL SINDACO. Duro attacco del sindaco, Alessandro Grando. «Questo è lo stato in cui ogni giorno vengono lasciate le nostre spiagge dagli incivili che le popolano di notte. Bere una birra e gettarla in un secchio è evidentemente troppo faticoso. Non posso accettare questo scempio e non ho assolutamente intenzione di darla vinta a questi zozzoni Metteremo in campo tutte le possibili iniziative per contrastare questo fenomeno di inciviltà, a partire dal divieto di vendere bevande in vetro nelle ore serali. A mali estremi estremi rimedi!». 
E intanto la polizia locale annuncia provvedimenti. “Aumenteremo i controlli – conferma Sergio Blasi, comandante della Polizia municipale – e sanzioneremo chi abbandona i rifiuti a terra o in spiaggia. Coordineremo anche una trentina di volontari tra Fare Ambiente e guardie zoofile Nogra impegnate assieme alla polizia locale alla tutela del decoro urbano”. (Agg. 03/05 ore 13)

ULTIME NEWS