Pubblicato il

Frascarelli: ''Su Acea avevamo ragione''

Il vice coordinatore locale di Forza Italia incalza Cozzolino usando le parole dei vicini grillini: "Quanto detto nelle scorse settimane viene confermato dal M5S di Ladispoli"

Il vice coordinatore locale di Forza Italia incalza Cozzolino usando le parole dei vicini grillini: "Quanto detto nelle scorse settimane viene confermato dal M5S di Ladispoli"

CIVITAVECCHIA – «Avevamo ragione. E a darcela sono proprio i 5stelle». A dichiararlo è il vice coordinatore locale di Forza Italia Giancarlo Frascarelli che torna sul passaggio ad Acea Ato 2 dopo un comunicato diramato dai grillini di Ladispoli. «Sembra paradossale – prosegue l’azzurro – ma così è: quanto da noi affermato nelle ultime settimane in merito ad un precipitoso passaggio ad Acea Ato 2 del nostro Comune ed alla relativa possibilità di riaprire una discussione regionale in merito, viene oggi confermato e sottoscritto integralmente dai portavoce del Movimento 5 stelle di Ladispoli».

Frascarelli cita uno stralcio del testo diramato «Per il Movimento 5 Stelle mantenere l’acqua pubblica è sempre stato un punto essenziale, tanto da rappresentare una delle 5 stelle fondanti». L’azzurro sottolinea le parole dei Grillini Ladispolani  pronunciate «tenendo fede ai principi fondanti del Movimento: ma allora Cozzolino da che parte sta? L’amministrazione – tuona – pentastellata locale ha forse rivisto il decalogo del Movimento?». Frascarelli evidenzia anche il passaggio sui rappresentanti in Regione e incalza: «Ma in quel consiglio non sedeva anche il ‘‘nostro’’ David Porrello, oggi vicepresidente della Pisana? E che ruolo ha giocato – si chiede l’azzurro – in questa partita? Il passaggio conclusivo della nota a 5 stelle è emblematico: ‘‘Ciò che è mancato – cita – veramente però, è stato un realistico e consolidato coordinamento con i comuni limitrofi, insieme ai quali Ladispoli avrebbe potuto opporsi ad Acea Ato 2 in maniera più decisa’’. Terribile considerazione finale – conclude duro Frascarelli – della quale il prode Cozzolino ha una notevole responsabilità perché avrebbe dovuto continuare la sua lotta per l’acqua pubblica e mettersi a capo di tutti i comuni del comprensorio in questa battaglia».

ULTIME NEWS