Pubblicato il

Mercato coperto ‘‘social’’

Mercato coperto ‘‘social’’

FIUMICINO. Il progetto per via del Serbatoio. Satta e Puglia: "No al parcheggio multipiano, ecco la possibile alternativa"

FIUMICINO – Cambiare la politica per cambiare la città. Emiliano Satta e Sara Puglia, giovani impegnati nella società ma neofiti della politica, candidati con la lista Crescere Insieme, per Baccini sindaco, non hanno dubbi: bisogna ripartire dalle idee, dalle proposte concrete, dai progetti. Basta con la politica dello scontro a tutti i costi e degli slogan. Per modellare il futuro ci vogliono progetti realizzabili.
Uno dei questi riguarda il vecchio mercato di Fiumicino in via del Serbatoio, una struttura obsoleta e non più realmente produttiva, che qualcuno vorrebbe trasformare in un parcheggio multipiano. 
Così facendo però – affermano i due candidati in una nota – si decreterebbe la morte della vivibilità di un pezzo di centro storico che – lo ricordiamo – non è solo via Torre Clementina. (agg. 09/05 ore 9.48) segue

IL PROGETTO. Il progetto che i due giovani hanno è diverso. “Ci abbiamo messo un po’ a presentarlo perché volevamo fosse corroborato da dati e prospettive, ma adesso è compiuto: trasformare quel mercato vecchia maniera in uno spazio moderno, con la possibilità di vendere ma anche di degustare, puntando su settori che possano attrarre come lo street food, che può essere di carne, di pesce o di verdure con tanto di pane a supporto.
Il layout dell’edificio potrebbe trasformarsi, lasciando le colonne portanti lì dove sono, ma eliminando i tramezzi tra l’una e l’altra, sostituendoli con vetrate. All’interno, come detto, mescita e degustazioni, in un percorso enogastronomico che si collegherebbe benissimo ad un’area relax e giochi sistemata dietro al Serbatoio. Ci sono già dei giardini, che andrebbero ampliati e sistemati, per rendere l’intera zona una vera e propria bomboniera, una piazza aggregante per bambini, giovani e meno giovani. (agg. 09/05 ore 10.30)

I BENEFICI PER L’ECONOMIA. Ne trarrebbe beneficio l’economia locale, sarebbe un punto turistico accattivante, valorizzerebbe le unità immobiliari esistenti e contribuirebbe a cerare economia anche per le attività commerciali della zona.
Ecco – concludono Emiliano Satta e Sara Puglia, questo è un progetto concreto, fattibile e di ampio respiro. La nostra campagna elettorale sarà tutta così: idee, fatti concreti e sogni… realizzabili”. (agg. 09/05 ore 11)

ULTIME NEWS