Pubblicato il

Locali sotto al ponte di viale Europa, al via lo sgombero

Locali sotto al ponte di viale Europa, al via lo sgombero

LADISPOLI – “La situazione igienico sanitaria dei locali sotto al cavalcaferrovia di viale Europa era giunta ad un punto allarmante, non si poteva più rimandare lo sgombero dei clochard che vivono in condizioni precarie e fortemente disagiate”. Così il sindaco Alessandro Grando ha annunciato l’avvio delle operazioni di sgombero dei magazzini sotto il ponte alla periferia di Ladispoli, utilizzati come riparo da circa 20 persone senza fissa dimora. (agg. 11/05 ore 10.25) segue

 ENTRO FINE MESE IL COMPLETAMENTO DELLO SGOMBERO DEI LOCALI SOTTO AL CAVALCAFERROVIA. “In più occasioni – prosegue il sindaco – la polizia locale insieme alle associazioni di volontariato sociale ha effettuato sopralluoghi nei locali di viale Europa, riscontrando gravissime carenze strutturali ed igieniche. Ricoveri improvvisati e precari privi perfino della pavimentazione dove le persone sono costrette a vivere in modo inaccettabile, nel degrado e nella sporcizia. Inoltre, è emerso anche uno stato di degrado dell’area adiacente ai locali  dove sono ammassati vari materiali come mobilio, materassi e coperte. Tutti altamente infiammabili e dunque potenzialmente pericolosi per l’incolumità delle persone. Le operazioni di sgombero dovranno concludersi entro la fine del mese, parteciperanno alle operazioni anche i volontari delle associazioni e personale medico. E’ una scelta dolorosa ma inevitabile, i locali del ponte di viale Europa sono inadeguati, fatiscenti e vi sono accadute troppe tragedie. Ora saranno bonificati e sigillati”. (agg. 11/05 ore 10.40)

CLOCHARD “SFRATTATI”, INCOGNITA SU DOVE ANDRANNO A DORMIRE. Resterà, comunque da capire, dove i 20 clochard che fino ad oggi hanno potuto contare su un riparo sopra la testa, soprattutto nel rigido periodo invernale (dove i volontari della Croce Rossa si sono rimboccati le maniche per garantire loro una costante assistenza sanitaria, ndr), dove troveranno un nuovo riparo. I locali sotto al cavalcaferrovia di viale Europa non sono gli unici ad essere stati utilzzati, negli anni, dai senza fissa dimora. E’ probabile dunque che questi, chiederanno “asilo” in altri ricoveri simili. (agg. 11/05 ore 11)

ULTIME NEWS