Pubblicato il

A Santa Marinella otto aspiranti sindaco

A Santa Marinella otto aspiranti sindaco

Presentate ieri le liste in vista del voto del 10 giugno In corsa un esercito per la carica di consiglieri

SANTA MARINELLA – Otto candidati a sindaco, 18 liste per un tesercito di candidati. Per una città che conta circa diecimila votanti sembrano troppi. C’è chi, invece, considera questo un elemento positivo, che dimostra che quando c’è da metterci la faccia per la propria città, ci sono persone che vogliono scendere in campo – in prima persona. Otto, dicevamo, i sindaci candidati. Lorenzo Casella per la lista “Il Paese che Vorrei”, Giampiero Rossanese per “No Slogan”, Carlo Pisacane per “Santa Marinella Città del Sole”, Francesco Settanni per “Movimento Cinque Stelle”, Roberto Marongiu per “Politica Etica” e ‘‘Passione civica’’, Alfredo De Antoniis per “Cuori solitari”, “De Antiniis Sindaco” e “Fratelli D’Italia”, Bruno Ricci appoggiato da quattro liste: “Forza Italia”, “Lega”, “Bruno Ricci Sindaco” e “Movimento L’Ancora” ed infine il candidato sindaco del centro sinistra Pietro Tidei, sostenuto da ben sei liste. “Gli Amici dello Sport”, “Pd”, “Lista Tidei”, “Santa Marinella Bene Comune”, “Santa Marinella C’è’” ed infine “Uniti per cambiare Santa Marinella”.  (agg. 13/05 ore 5.44) Segue

CANDIDATURA UFFICIALIZZATA. «Dopo 10 anni di battaglie – spiega il leader della lista Pd Pierluigi D’Emilio – dove ho lottato al massimo delle mie possibilità cercando di oppormi all’assordante nulla che ha devastato Santa Marinella. Dopo aver presentato proposte, dopo essermi arrabbiato, dopo aver denunciato attraverso il mio sito Pirgy.it le cose che ritenevo sbagliate, tutte le volte con carte alla mano dimostrando che le mie non erano fantasie ma fatti concreti. È stata ufficializzata la mia candidatura nella lista del Partito Democratico al consiglio comunale della città. E’ vero che il Pd ha fatto degli errori, ma ha anche profuso uno sforzo gigantesco che è stato minimizzato dalla campagna d’odio e di bugie divulgate con ogni mezzo. Il discorso è molto lungo ed è impossibile affrontarlo in questa sede, ma le energie positive che nel Pd sono al servizio della città devono oggi essere proposte nella competizione elettorale. Per questo motivo ci metto la faccia come ho fatto ieri e più di ieri, perché solo così, impegnandosi in prima persona le cose si possono cambiare. Ecco perché mi sono candidato, perché abbiamo il dovere di lasciare ai nostri figli una città migliore di quella che abbiamo trovato”.  (Agg. 13/05 ore 7)

L’IDEA. “Dare impulso alle attività produttive e commerciali per far ripartire la città. Questo il motto del candidato sindaco del Movimento Cinque Stelle di Santa Marinella. “La prospettiva – dice Settanni – è quella di un sistema integrato in cui il turismo, le attività sportive e quelle culturali, sulla base delle potenzialità archeologico ambientali del territorio, siano coniugate in una visione d’insieme che attraverso la promozione dell’immagine di Santa Marinella e Santa Severa, con una forte azione di miglioramento del decoro urbano, costituiscano motivo di reale attrazione per l’offerta turistica ampliando il periodo di fruizione anche ai periodi primaverile ed autunnale”. (Agg. 13/05 ore 7.30)
Gi.Ba.

ULTIME NEWS