Pubblicato il

Acqua: torna l'ipotesi del sabotatore

Monte Augiano. Segnalata una intrusione in un magazzino nel quale veniva contenuto un reagente chimico necessario per il trattamento dell’acqua: amministrazione pronta a presentare un esposto 

Monte Augiano. Segnalata una intrusione in un magazzino nel quale veniva contenuto un reagente chimico necessario per il trattamento dell’acqua: amministrazione pronta a presentare un esposto 

CIVITAVECCHIA – Un lavoro di Enel distribuzione sull’impianto di Monte Augiano, una piena del Mignone ed una sospetta intrusione nei magazzini dello stesso impianto. Sarebbero questi i problemi che avrebbero portato all’interruzione idrica nella zona alta della città del corso di quasi tutta la settimana passata. Il Pincio fa sapere infatti che alcuni lavori del colosso energetico, già preventivati, hanno diminuito la distribuzione dell’acqua. Nella giornata di giovedì inoltre una piena del Mignone ha portato alla messa in sicurezza dell’impianto. Il terzo fattore, il più inquietante, è invece legato ad una intrusione in un magazzino nel quale veniva contenuto un reagente chimico necessario per il trattamento dell’acqua. L’intrusione è stata segnalata dal responsabile dell’impianto all’amministratore di Csp De Leva e potrebbe portare anche ad una indagine da parte della Procura in quanto ha rallentato ulteriormente la ripresa del flusso dell’acqua, con l’amministrazione pronta a presentare un esposto.

C’è dell’altro. Uno dei problemi più frequenti risulta infatti il passaggio di consegne dal Comune ad Acea. Secondo il sindaco Cozzolino, intervenuto al programma televisivo il caffè delle due, sul canale 111 e 815, “I tecnici del comune hanno spiegato ad i tecnici Acea alcune manovre per approvvigionare di acqua i quartieri alta della città in casi di difficoltà idrica come la settimana scorsa. Ma ancora non sono state apprese e seguite quelle procedure”.

 

 

 

 

ULTIME NEWS