Pubblicato il

Ladispoli, 130 anni ad alta quota

Ladispoli, 130 anni ad alta quota

Per festeggiare il compleanno della città balneare arriva in città l'Air Show VIDEO

LADISPOLI – L’Air Show scalda i motori. L’appuntamento con le Frecce Tricolori è per il 28 e 29 luglio. Una due giorni dove a essere protagonista, non sarà solo la pattuglia acrobatica nazionale dell’Aeronautica Militare Italiana, ma anche una serie di iniziative collaterali ideate e messe a punto dall’amministrazione comunale e dalla Pro Loco, presieduta da Claudio Nardocci. Tutto per festeggiare nel migliore dei modi i 130 anni di vita della città balneare. Si parte il 27 luglio con una piccola fiera a Marina di Palo per poi proseguire nel fine settimana, quando le Frecce attraverseranno i cieli di Ladispoli, con le prove del sabato e lo spettacolo vero e proprio previsto per la domenica dalle 17 alle 19 circa. Ad animarsi sarà tutto il lungomare ladispolano, da Palo fino al Dlf, numerosi gli spettacoli in programma che daranno la possibilità a cittadini e visitatori di “vivere” la città e l’evento delle Frecce Tricolori a 360 gradi. Almeno 200mila le persone che si prevedono invaderanno la città balneare con l’amministrazione comunale e le forze dell’ordine pronte a garantire la sicurezza necessaria. Non solo per garantire un afflusso “ordinato” e il minor traffico veicolare possibile, il Comune ha già parlato con Trenitalia che metterà a disposizione un treno, gratuito, da Roma Termini a Ladispoli (andata e ritorno). Previste anche delle zone in cui i visitatori potranno comodamente lasciare le proprie auto e i pullman (la zona artigianale e la zona all’ingresso sud della città) da dove saranno “traghettati” verso il centro città da delle navette. (agg. 15/05 ore 12.53) Segue

“EVENTO FORTEMENTE VOLUTO DA QUESTA AMMINISTRAZIONE”. Soddisfatto per la grande manifestazione che la città si accinge ad ospitare, il sindaco di Ladispoli Alessandro Grando: “Vorrei sottolineare come si tratta di un evento fortemente voluto da questa amministrazione – ha detto – Stiamo cercando di attrarre l’attenzione sulla nostra città con avvenimenti sportivi, culturali. Tutte iniziative che possono dare un valore aggiunto alla nostra economia”. Per far sì che la città si candidasse ad ospitare l’evento, l’amministrazione si è messa all’opera sin dal giorno successivo al suo insediamento. “Non è solo il voler offrire un grande evento alla cittadinanza – ha proseguito l’assessore alla Cultura, Marco Milani – quello che intendiamo fare è creare una produttiva attenzione, una vivacità che forse non c’è mai stata in città. Creare presupposti affinché le attività commerciali possano trarne giovamento sotto ogni punto di vista. L’evento – ha poi tenuto a precisare Milani – si ripaga da solo, quindi i contribuenti non spenderanno nulla, anzi se lavoreremo bene avremo anche qualche introito da poter inserire nelle nostre casse. (agg. 15/05 ore 13.50)

“CHIEDIAMO AI COMMERCIANTI DI ADDOBBARE LE PROPRIE VETRINE A TEMA”. E per entrare ancora di più nello spirito dei festeggiamenti, la Pro Loco lancia l’appello ai commercianti e ai cittadini: “Abbelliamo i nostri balconi, le nostre vetrine a tema, fin dalle settimane precedenti la manifestazione”. L’idea è quella di apporre il tricolore là dove possibile, con bandiere, manifesti, addirittura delle piccole spille da indossare sui vestiti. Insomma, come insegna la Sagra del Carciofo, ognuno potrà fare la sua parte per rendere la manifestazione indimenticabile. (agg. 15/05 ore 14.20)

VIDEO

ULTIME NEWS