Pubblicato il

''Ricci non rappresenta tutto il centrodestra''

''Ricci non rappresenta tutto il centrodestra''

Alfredo De Antoniis rivendica la propria collocazione politica

di GIAMPIERO BALDI

SANTA MARINELLA – La grande scissione che si è consumata nel centro destra ha prodotto ben cinque candidati a sindaco, degli otto in totale, provenienti da quella parte politica. Le ripicche personali e le contraddizioni che hanno costretto diversi esponenti dell’area conservatrice a farsi guerra a colpi bassi, togliendo a De Antoniis l’incarico di responsabile locale della Lega, a Minghella la sede di Forza Italia o all’avvocato Valerio Verni il ritiro di rappresentare di Fratelli D’Italia, hanno portato alla completa rottura una compagine di centrodestra che in città rappresenta la maggioranza assoluta. Per chi si è visto costretto ad abbandonare quel carro, oggi rivendica la sua appartenenza. (Agg. 15/05 ore 11.58) segue

“RICCI NON RAPPRESENTA TUTTO IL CENTRODESTRA”. «Il candidato sindaco Bruno Ricci non rappresenta tutto il centrodestra – dice in una nota il candidato sindaco di Fratelli D’Italia e Cuori Santa Marinellesi Alfredo De Antoniis – quindi le dichiarazioni pubbliche fatte dal dottor Bruno Ricci, non corrispondono esattamente al vero. Affermare di essere il rappresentante del centro destra, fortemente voluto da tutti, è decisamente lontano dalla realtà, il candidato Bruno Ricci non rappresenta tutto il centro destra, neanche nell’arco parlamentare e non è stato fortemente voluto da tutti, anzi. A voler essere pignoli, il suo nome è stato solo motivo di spaccature e divisioni, vista la sua evidente ed eccessiva vicinanza alla giunta uscente di Roberto Bacheca, nota più per la sua eredità di problemi irrisolti che per il buon governo della città. Bruno Ricci rappresenta solo una parte del centro destra, costituita in prevalenza da ex amministratori e frutto di scelte lontane dalla città, può non avere candidati residenti fuori Santa Marinella, ma la sua candidatura è frutto di decisioni prese altrove e che non hanno, in alcun modo, voluto comprendere il sentire comune dei cittadini della nostra città, pur essendo noto e forte il desiderio di cambiamento». (Agg. 15/05 ore 12.34)

FDI E CUORI SANTAMARINELLESI CONTRO LA CANDIDATURA DI RICCI. «La candidatura del nipote del coordinatore di Forza Italia Achille Ricci – continua De Antoniis – non ha nulla di unitario. Fratelli d’Italia e prima ancora Cuori Santa Marinellesi, hanno sempre opposto a tale scelta altri nomi, motivando ampiamente le proprie perplessità verso operazioni politiche che nascondevano solo il tentativo di far sopravvivere ad oltranza una realtà che ha portato frutti negativi rilevanti. Parlare di centro destra, solo perché, tramite operazioni non certo trasparenti, si siano recuperati marchi abbinandovi personaggi senza coerenza con le realtà che vorrebbero rappresentare, è quanto meno ridicolo. Vedere persone che fino a non molti giorni fa, si esprimevano in maniera stizzita nei confronti di certi simboli, è ridicolo». «Ci auguriamo che la coalizione di liste e partiti di recupero che appoggiano Ricci – conclude De Antoniis – inizino quanto meno a rendersi conto di non rappresentare affatto il centro destra e probabilmente di non rappresentare neanche le politiche e le istanze di centro destra, ma solo ed esclusivamente se stessi. Come poi si possa immaginare che chi ha causato tanti problemi possa poi saperli risolvere, non essendoci riuscito in dieci anni di amministrazione consecutiva, resterà un mistero». (Agg. 15/05 ore 13.12)

ULTIME NEWS