Pubblicato il

Luciani pronto a scendere in campo

Il presidente della Cpc non disdegna la candidatura a Sindaco di Civitavecchia: "Lavorerei per il bene comune". Fari puntati sul Pd, Scilipoti: "Non possiamo entrare in un partito che non è ancora fautore di una politica aggregante per il centrosinistra"

Il presidente della Cpc non disdegna la candidatura a Sindaco di Civitavecchia: "Lavorerei per il bene comune". Fari puntati sul Pd, Scilipoti: "Non possiamo entrare in un partito che non è ancora fautore di una politica aggregante per il centrosinistra"

CIVITAVECCHIA – Luciani intervenuto nel corso del programma di Trc Mecenate Il caffe delle 2 (in onda tutti i giorni alle 14 sul canale 111 e 815) ha espresso il suo parere sul futuro candidato sindaco del centrosinistra. “Io sono favorevole a delle primarie. Ma primarie vere e non come quelle realizzate nel 2012 – ha dichiarato Luciani -. Quando cado da cavallo, imparo e non ci cado più. Penso invece che se la città lo vorrà potrei mettere a disposizione la mia figura politica e amministrativa che dal punto di vista politico ha già espresso numeri importanti. Alle ultime regionali abbiamo portato la lista Zingaretti ad una percentuale mai presa in nessuna parte della Regione”.

Luciani ha poi espresso il suo pensiero sul Partito Democratico: “Un partito che in alcune fasi, nazionali e locali, è stato egemonico ma che vede grandissimi politici al suo interno come Del Rio e Zingaretti che hanno dato una svolta alle politiche regionali e infrastrutturali”. “Delrio è stato il più grande ministro delle infrastrutture della storia italiana – puntualizza Patrizio Scilipoti -. Ma noi non entriamo in questo Pd in quanto non è ancora fautore di quella politica aggregante di centrosinistra a cui aspiriamo come Onda Popolare”. L’attrito con Tidei è ancora forte ma la candidatura dell’ex sindaco di Civitavecchia a Santa Marinella, il rafforzamento della posizione di Zingaretti, unico vincitore nella debacle del 4 marzo, e il lavoro sottotraccia che Stefano Giannini sta facendo tra le fila dem per Luciani potrebbe spalancargli la porta della candidatura a sindaco. “Inutile dire che mi piacerebbe – conclude Luciani -. Non ci sarebbe nessuna incompatibilità con la Cpc, perché farei il bene comune come sto facendo già con la nostra cooperativa”.

ULTIME NEWS