Pubblicato il

Topo morto in spiaggia scatena il putiferio

Topo morto in spiaggia scatena il putiferio

La foto del roditore postata sui social. Indignazione e protesta tirano in ballo Sindaco, Multiservizi e Camassambiente

di TONI MORETTI

CERVETERI – Nella pagina Fb del comitato di zona Cerenova Campo di Mare, viene postata la foto di un topo morto sulla spiaggia di Campo di Mare, e subito si scatena il putiferio. L’indignazione? Tanta. Prevalentemente, nell’untore si indica il sindaco. E te pareva!  E’ lui l’invocato ad intervenire. E’ a lui che sono rivolte le grida di aiuto per impedire che i propri figli siano costretti a camminare in quello “schifo”.  E si forma il rituale schieramento tra chi si accanisce contro gli “Incivili” che lasciano in spiaggia di tutto. Avanzi di bisbocce diurne e notturne che indubbiamente possono essere la causa della presenza dei ratti, e di quelli che sostengono giustamente, che la pulizia della spiaggia, perlomeno di una spiaggia che ha la pretesa di ospitare i villeggianti, deve essere sistematica e ciclica e che è quindi il servizio di pulizia che non funziona.    
«Ma come – dice qualcuno – ma questo compito non era stato affidato alla Multiservizi Cerite, la municipalizzata? Abbiamo forse capito male e questa si è limitata a fare una pulizia stagionale come si fa nelle case per Pasqua e Natale?» 
Ma lo straccio, bisogna passarlo tutti i giorni, ci insegnano le mamme e le mogli giudiziose ed ecco che allora si tira in ballo la Camassa, che sembra sia poco attenta a svolgere le sue funzioni abbandonando per giorni, buste di rifiuti e non solo sulla spiaggia. Ma la preoccupazione più maliziosa ed originale è senza dubbio quella di colui che teme che la presenza dei topi sulla spiaggia faccia sparire la “topa”, tanto abbondante fino ad ora a Campo di Mare. Sindaco, questa è una cosa seria. Provveda.

ULTIME NEWS