Pubblicato il

Olimpiadi della creatività: un successo

Olimpiadi della creatività: un successo

Sabato scorso le finali ad Allumiere: il paese collinare invaso dai sorrisi degli alunni. Entusiasti gli organizzatori. Tanti i premi assegnati 

CIVITAVECCHIA – Colori, divertimento, sorrisi, entusiasmo: Allumiere è stata letteralmente invasa da una folla festante di studenti, sabato scorso, per la finale delle Olimpiadi della Creatività che hanno portato nel paese collinare i 27 progetti giunti all’ultima fase. Sono stati 460 i bambini ed i ragazzi coinvolti, per un totale di almeno mille persone compresi genitori ed insegnanti.  (Agg. 21/05 ore 11.09) segue

LA MANIFESTAZIONE. La manifestazione si è svolta tra piazza Turati, dove erano collocati i gazebo con i progetti dei bambini e delle loro insegnanti, ed il parco del Risanamento all’interno del quale sono stati individuati 4 percorsi di creatività con piccole sfide per stimolare l’immaginazione, la fantasia e la capacità di risolvere problemi dei piccoli partecipanti. 

“Dallo studio “Il futuro dei lavori” del World Economic Forum – ha spiegato l’organizzatore Marco Vigelini – emerge come dato interessante che la creatività diventerà una delle competenze più rilevanti e richieste nel 2020. In particolare hanno identificato la risoluzione di problemi complessi, il pensiero critico e la creatività come le tre migliori competenze necessarie per l’immediato futuro. E sia la risoluzione di problemi complessi sia il pensiero critico richiedono immaginazione, innovazione e capacità di percepire molteplici prospettive e tutto ciò rende la creatività l’elemento fondamentale delle competenze future”.

Le tre insegnanti intervistatrici Daniela Di Donato (commissione Miur per l’uso dei dispositivi personali a scuola), Cristiana Zambon (formatrice per Fondazione Mondo Digitale) e Paola Mattioli (esperta in robotica e creatività digitale) dopo aver intervistato e visionato tutti i progetti hanno decretato i vincitori della prima edizione delle Olimpiadi della Creatività: per la primaria la 3B di Allumiere con l’insegnante Serena Rosati ed il progetto “Noi siamo il futuro” e per la secondaria il coro Le Voci Allegre con l’insegnante Manuela de Angelis.

Gli altri riconoscimenti hanno riguardato il gradimento degli stessi progetti pubblicati sulla piattaforma sicura Creatubbles e la classifica ottenuta dopo una serie di sfide di creatività ed immaginazione.
Sulla piattaforma Creatubbles sono state rilasciate oltre 60.000bolle di gradimento che hanno permesso di individuare i vincitori per le bolle ricevute dall’Italia e dall’estero: 
rispettivamente per la primaria la 4A della Laurenti con l’insegnante Valentina Del Frate e la 4D della Rodari con l’insegnante Cinzia Ricciutelli, per la secondaria la 3L e 3M della Manzi con l’insegnante Diana Travagliati e la 1G della Galice con l’insegnante Flora Musolino.

Premiati inoltre per la sfida Tangram la 2H della Galice con l’insegnante Rosaria Fabbri e per la sfida STEM la 2B della primaria Papacchini con l’insegnante Daniela Agostini. Infine per i percorsi di creatività: per la primaria la 4B di Allumiere con Ale Moroni, la 2A di Allumiere con Angela Ceccarelli ed Antonella Pierrettori, la 3C della Papacchini con Teresa Lucignani (1°, 2° e 3° posto rispettivamente) e per la secondaria la 1E della Flavioni con Claudia Leggio, la 2D della Borlone con Diana Travagliati e la 1B di Allumiere con Massimo Fantacchiotti e Violetta Menichini. (Agg. 21/05 ore 12.20)

IL COMMENTO. “I ragazzi e le ragazze del Marconi e del Calamatta – ha aggiunto Vigelini – hanno contribuito in maniera determinante al buon funzionamento dell’intera macchina organizzativa accompagnando le classi lungo i percorsi delle sfide e conducendo in prima persona i laboratori creativi. Voglio fortemente ringraziare i miei collaboratori senza i quali non avrei neanche immaginato di avviare questa bellissima iniziativa: Michela Deriu, Serena Pilotti Crea AndCut e Patrizia Rosato. E poi Chiara Romano, Adriano Tani, Mario Profumo, Matteo La Bella, Enrico Maria Caporossi e Francesco Mazzalupi. Grazie a CampuStore – eccellenza nel settore dell’innovazione e della tecnologia per le scuole italiane – che ha messo a disposizione la maggior parte dei premi (kit micro: bit, kit littleBits, kit Strawbees e penne 3Doodler), all’Enel, alla Fondazione Ca.Ri.Civ ed ai comuni di Allumiere, Tolfa e Civitavecchia per aver sostenuto e creduto nell’iniziativa”.  (Agg. 21/05 ore 13)

ULTIME NEWS