Pubblicato il

Centocelle,  15enne si rifiuta di pagare gli alcolici e prende a calci e pugni il titolare di un minimarket

ROMA – La scorsa notte, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Casilina hanno arrestato uno studente di 15 anni, romano, con l’accusa di tentata rapina impropria, ai danni di un negoziante. Il giovane assieme ad altri due complici, fuggiti prima dell’intervento dei militari, era entrato in un mini market di via dei Platani, nel quartiere di Centocelle e, dopo aver prelevato dagli scaffali una bottiglia di vino ha cercato di guadagnare l’uscita senza pagarla. Alla cassa è stato fermato dal cassiere, un cittadino del Senegal di 25 anni, in turno in quel momento, che gli ha intimato di pagare il dovuto.

NEI GUAI ALTRI DUE COMPLICI

 
A quel punto lo straniero è stato aggredito con calci e pugni dai ragazzi che, hanno poi desistito all’arrivo dei militari, che in quel momento stavano transitando proprio in quella zona ed avevano notato la scena. (Agg. 23/5 ore 20,44)

 

 

CONCESSI GLI ARRESTI DOMICILIARI

 

Il 15enne è stato bloccato e portato in caserma, successivamente è stato accompagnato presso la propria abitazione, in regime degli arresti domiciliari, a disposizione dell’ Autorità Giudiziaria competente.  (Agg. 23/5 ore 20,52)

ULTIME NEWS