Pubblicato il

Tivoli, 5 persone arrestate e altre 3 denunciate dai Carabinieri 

TIVOLI – Nell’ambito di una mirata attività preventiva e di controllo del territorio, i Carabinieri della Compagnia di Tivoli, d’intesa con la locale Procura della Repubblica, hanno arrestato in flagranza di reato 5 persone e ne hanno denunciate altre 3. L’altro giorno, a conclusione di un’attività di indagine, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Tivoli e della Stazione di Tivoli Terme hanno denunciato a piede libero 3 nomadi, S.G di 30 anni, S.H. di 27 e S.D. di 34, tutti di etnia rom, ritenuti responsabili di aver partecipato attivamente ad una rissa all’interno del campo nomadi di Via Bagni vecchi. Durante la colluttazione, i 3 servendosi di bastoni e mazze ferrate, hanno causato delle lesioni personali ad alcuni appartenenti ad altre famiglie di nomadi rivali.

 

FURTO AGGRAVATO: RUMENO SORPRESO IN FLAGRANZA

In via Caltanissetta, nel Comune di Guidonia Montecelio, i Carabinieri della Tenenza di Guidonia hanno arrestato, in flagranza di furto aggravato, un cittadino romeno di 17 anni. Il giovane dopo aver forzato alcune autovetture in sosta, si è impossessato dei vari oggetti contenuti al loro interno poi, alla vista dei militari, ha tentato la fuga ma è stato raggiunto e bloccato dopo un breve inseguimento. A seguito della perquisizione personale è stato trovato in possesso della refurtiva sottratta poco prima che è stata poi riconsegnata.
Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria il minorenne è stato condotto presso l’istituto per minori Virginia Agnelli di Roma. (Agg. 23/5 ore 20,50)

 

GUIDONIA MONTECELIO: IN QUATTRO NEI GUAI PER TENTATO FURTO AGGRAVATO

Sempre a Guidonia Montecelio, gli stessi militari hanno arrestato 4 cittadini romeni, V.G. di 32 anni, S.G. di 23, L.M.G. di 19 ed infine M.M. di 20, tutti senza fissa dimora, per tentato furto aggravato. Il 4 sono stati sorpresi dai militari mentre tentavano di introdursi all’interno di un’abitazione mediante il portone di ingresso, che stavano cercando di scardinare. A seguito della perquisizione sono stati trovati in possesso di diversi arnesi da scasso che sono stati sequestrati. Dopo l’arresto sono stati trattenuti, a disposizione della locale Autorità Giudiziaria, in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo. (Agg. 23/5 ore 20,59)

ULTIME NEWS