Pubblicato il

Pullman turistici: è caos viabilità

Pullman turistici: è caos viabilità

Dopo la segnalazione dei pendolari in merito alla presenza dei mezzi all'interno del parcheggio a monte della stazione ferroviaria, arriva la denuncia di Fratelli d'Italia per il parcheggio dei bus Gt a viale Garibaldi, nei pressi delle giostre. Urge un tavolo tra amministrazione e Polizia locale per trovare le giuste soluzioni 

CIVITAVECCHIA – La viabilità è nel caos. La stagione crocieristica è entrata nel pieno portando però con sè notevoli disagi per i civitavecchiesi. Lo avevano già segnalato, nei giorni scorsi, i pendolari, riferendosi ai pullman turistici presenti all’interno del parcheggio a monte della stazione ferroviaria. Lo ribadisce oggi Fratelli d’Italia, riferendosi alla sosta dei bus Gt a viale Garibaldi, vicino alle giostre. Giovedì scorse ce n’erano almeno tre in fila lungo il marciapiede, per far scendere i crocieristi nei pressi della stazione ferroviaria. (Agg. 23/05 ore 9.39) segue

I PULLMAN. “Una città dove tutto è consentito – hanno sottolineato da FdI – non vorremmo mai che un bambino dalle vicine giostre, installate in una posizione già di per sè pericolosa, finisse schiacciato tra le ruote di un bus in manovra. In ogni caso la principale passeggiata dei civitavecchiesi ed una delle strade principali del centro cittadino sono quotidianamente ostaggio di decine di autobus, senza che nessuna autorità, Amministrazione Comunale in primis, faccia nulla. I bus sostano e fanno salire e scendere centinaia di passeggeri al di fuori di regolari stalli di fermata, contro ogni regola del codice della strada, oltre che del buon senso”.  Il partito si chiede di chi siano questi pullman, ricordando anche l’ordinanza dell’aprile scorso emanata dall’Autorità di Sistema portuale per la quale “i bus di operatori diversi dalla concessionaria Port Mobility non possono assolutamente partire dal porto per trasportare crocieristi in città, ma devono – hanno ricordato – o meglio dovrebbero obbligatoriamente prelevare i crocieristi con un pacchetto turistico per Roma o altra località transitando dal porto direttamente sulla bretella, al fine di non congestionare il centro cittadino; per i trasgressori sarebbe previsto l’annullamento del titolo autorizzativo per l’ingresso in porto. Chi dovrebbe vigilare sulla sua attuazione? Chi tutela gli interessi della città e dei cittadini, rimasti indifesi in balia della prepotenza di questi operatori economici, che con i loro autobus creano traffico, producono situazioni di pericolo ed inquinano creando smog nel cuore della nostra città, a pochi passi dal lungomare e dalle giostre dei nostri bambini? Ci auguriamo che il presidente della Adsp Di Majo e l’amministrazione comunale rispondano alle nostre domande”. (Agg. 23/05 ore 10)

UN TAVOLO CON L’ASSESSORE. Oggi più che mai si rende necessario quel tavolo a cui l’assessore ai Trasporti Enzo D’Antò aveva fatto riferimento qualche giorno fa, rispondendo proprio alle critiche mosse dal comitato pendolari. La situazione del traffico e della viabilità rischia di diventare fuori controllo. Soprattutto perché gli autobus Gt vanno ad aggravare notevolmente un quadro già compromesso, “fatto di sosta selvaggia, parcheggi per disabili occupati indiscriminatamente – hanno concluso da FdI – soste su attraversamenti pedonali, marciapiedi, strisce blu, fermate dei bus e divieti di sosta . Per non parlare di doppie e triple file nelle strade più trafficate del centro città. Ogni giorno ci sono strade dove la circolazione è davvero complicata: da largo Plebiscito a via XVI Settembre è un susseguirsi di auto in doppia fila , viale Matteotti e viale Baccelli in alcune ore sono quasi impraticabili, non c’è via del centro dove si cammini liberamente”.  (Agg. 23/05 ore 10.30)

ULTIME NEWS