Pubblicato il

''Ecco la mia squadra vincente''

''Ecco la mia squadra vincente''

Il candidato sindaco Carlo Pisacane ha presentato i componenti della lista che lo sostiene ‘‘S. Marinella Città del sole’’

S.  MARINELLA – Nella splendida cornice del giardino dell’Hotel Le Palme, si è svolta ieri la presentazione della lista civica “Santa Marinella Città del Sole”, di cui è candidato sindaco Carlo Pisacane. Di fronte ad oltre 150 supporters e elettori del gruppo che conta tra le sue fila una serie di professionisti della città, è stato reso noto il programma elettorale e i componenti di quella che Pisacane ha chiamato “La mia squadra vincente”. (agg. 27/05 ore 7.50) segue

“RIPORTIAMO ALLA LUCE LE ANTICHE BELLEZZE”. «Noi infatti – ha detto Pisacane – non siamo un gruppo di persone che si è messo insieme per partecipare ad una competizione elettorale, ma abbiamo creato una vera e propria squadra di persone di varie età da giovanissimi sino ai non più giovani e tutti con varie esperienze personali di vita vissuta in molti settori, nel lavoro, nel commercio, nello studio, nel volontariato, nell’ambiente, nella professione, nel rapporto con gli animali domestici, nel mondo della comunicazione digitale e tecnologica volta anche al turismo, nel mondo culturale ed archeologico, che vogliono dare una svolta a questa città. Il nostro motto non è edificare, perché ormai il mattone non da guadagni, il nostro impegno sarà quello di ristrutturare e di riportare al loro antico splendore quelle che una volta erano le bellezze che caratterizzavano questa città e che in tutto il mondo ci invidiava. Il clima mite, il mare pulito, le nostre colline e le testimonianze storiche come il castello di Santa Severa e di Santa Marinella».  (Agg. 27/05 ore 8,30)

“BISOGNA TORNARE ALLE ORIGINI”.«Con mia moglie – ha ricordato il candidato sindaco – spesso, per lavoro, andiamo all’estero. Ebbene quando parliamo con chi ci ospita abbiamo più volte avuto la sorpresa che i nostri interlocutori conoscevano Santa Marinella e tutti ne hanno parlato bene». Sul palco, oltre a Pisacane, sono saliti anche i candidati consiglieri che hanno avuto modo di farsi conoscere dalla platea e di sottolineare quali saranno i loro sforzi per riportare questa città al suo antico splendore. «I cittadini – ha proseguito il candidato sindaco – dovranno vivere il  forte sentimento di unione con la macchina amministrativa, si dovrà tendere sempre più avere la percezione di appartenere alla stessa comunità, in particolare i Rioni, cuore pulsante di questo Comune, sono parte di un legame indissolubile con quel passato glorioso  e profumato che racconta di feste dell’infiorata e i carri allegorici. Necessita un ritorno alle origini dove il rappresentante del quartiere si confrontava  con gli uomini del Comune e ne diventava portavoce di necessità  e sviluppo. Da questa azione con i relativi rappresentati dei Rioni, nascerà la  rivalutazione dei parchi e dei piccoli spazi sociali di quartiere, il decoro urbano. Le tradizioni  che attraggono gli altri abitanti e i turisti. Quindi riqualificazione non solo del centro storico, che può ambire ad avere ad orari prefissati una limitata isola pedonale, ma anche dei vari quartieri dei loro marciapiedi della illuminazione pubblica, del miglioramento del trasporto pubblico e di tutti i servizi».  (Agg. 27/05 ore 9)

ULTIME NEWS