Pubblicato il

Appalto pulizie Tvn, tutela del salario: trovato l’accordo

Fiom Cgil: "Lo abbiamo raggiunto con la Sea srl, società aggiudicataria in appalto: è un risultato importante". Il sindacato comunica che ai lavoratori saranno garantite le attuali retribuzioni, compresi gli scatti di anzianità e i buoni pasto e la salvaguardia da licenziamenti illegittimi

Fiom Cgil: "Lo abbiamo raggiunto con la Sea srl, società aggiudicataria in appalto: è un risultato importante". Il sindacato comunica che ai lavoratori saranno garantite le attuali retribuzioni, compresi gli scatti di anzianità e i buoni pasto e la salvaguardia da licenziamenti illegittimi

CIVITAVECCHIA – «Abbiamo raggiunto un importante accordo con la Sea srl, società aggiudicataria in appalto del Lotto 2 per le pulizie industriali nella centrale termoelettrica Torrevaldaliga Nord di Civitavecchia».

Parola della Fiom Cgil che spiega come per la prima volta un cambio appalto a Tvn abbia visto «l’opzione sulla clausola sociale a tutela del personale impiegato: clausola che come organizzazioni sindacali avevamo chiesto spesso nei mesi scorsi e che Enel ha infine positivamente previsto». (agg. 28/05 ore 19.58) segue

L’AUSPICIO DEL SINDACATO. Un passo in avanti molto importante, proseguono dalla Fiom Cgil, anche in considerazioni delle molte crisi occupazionale che hanno colpito il territorio. L’augurio del sindacato è che questa scelta segni la strada anche per i prossimi cambi appalto sulle manutenzioni meccaniche. «Con l’accordo raggiunto tra la Sea e la Fiom Cgil Civitavecchia Roma nord Viterbo – spiegano dal sindacato – al personale che passerà alle dipendenze della Sea saranno garantite le attuali retribuzioni, compresi gli scatti di anzianità e i buoni pasto, l’anzianità di servizio maturata presso il cantiere (utile per il preavviso, il comporto malattia, l’esonero dal periodo di prova e la maturazione delle ferie) e le tutele dell’articolo 18 dai licenziamenti illegittimi». (Agg. 28/05 ore 20.39)

“TUTELATI ANCHE I LAVORATORI”. Dalla Fiom Cgil assicurano che saranno tutelati anche i lavoratori con contratto a tempo determinato «con l’impegno della società a valutarne la trasformazione a indeterminato. Inoltre – dichiarano dal sindacato – abbiamo concordato che, vista la particolare crisi che investe il territorio, se i carichi di lavoro richiederanno integrazioni di personale, le assunzioni saranno valutate a partire dall’occupazione locale. È un risultato importante – concludono dalla Fiom Cgil – reso possibile da relazioni sindacali positive e corrette». (Agg. 28/05 ore 21)

ULTIME NEWS